menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Salini sul nuovo ponte

Pietro Salini sul nuovo ponte

Nuovo ponte, la prima auto "civile" lo attraversa: entro agosto la fine dei lavori

Alle 9,57 di lunedì mattina la prima macchina ha attraversato il nuovo viadotto: a bordo Pietro Salini, amministratore delegato di Webuild

A quasi due anni dal crollo del ponte Morandi, alle 9,57 di lunedì mattina la prima automobile ha attraversato il nuovo ponte di Genova. 

Dopo la “passeggiata” di sabato del sindaco e commissario straordinario Marco Bucci e del presidente della Regione, Giovanni Toti, per la prima volta sul nuovo ponte, su cui è stata gettata la soletta, è dunque passata una macchina “civile”. A bordo del veicolo Pietro Salini, amministratore delegato di Webuild, il gruppo che ha realizzato il ponte insieme con Fincantieri e Italferr.

«Passeggiare qui sopra oggi è un’emozione unica - è stato il commento di Salini - Racconta tutto lo sforzo e la passione di questi mesi, ma racconta anche che in Italia le grandi opere si possono fare e si possono fare in tempi brevi». Salini, accompagnato dal general manager di Webuild Massimo Ferrari, e dall’amministratore delegato di PerGenova (il consorzio costituito da Webuild e Fincantieri), Nicola Meistro, ha poi attraversato a piedi l’intero ponte lungo 1.067 metri, fermandosi a parlare con operai, tecnici e ingegneri impegnati nelle ultime fasi dei lavori. Lunedì mattina, inoltre, nel cantiere per il nuovo ponte è arrivato anche Matteo Salvini, che vi ha fatto tappa durante la sua visita in Liguria.

VIDEO | Il viaggio della prima auto “civile” sul nuovo ponte di Genova

La soletta in calcestruzzo sul ponte, terminata in meno di due settimane, è stata ormai completata, mentre vengono montati i pannelli fotovoltaici che assicureranno l’autonomia energetica del ponte. Le attività sull’impalcato proseguono dunque senza sosta, con l’obiettivo di finire i lavori entro la fine di luglio, giorni in cui verrà allestita la segnaletica e in cui il nuovo viadotto sarà dunque pronto per il collaudo.

Resta da capire chi se ne occuperà, e quanto durerà: «Quasi due anni sono ormai trascorsi dalla tragedia del crollo del ponte Morandi - ha detto il governatore ligure Giovanni Toti - Abbiamo voluto fare con il sindaco due passi sulla soletta appena gettata sul nuovo viadotto. Vedere il ponte ricostruito in un anno, perché era il 28 di giugno quando abbiamo fatto esplodere il troncone di levante, è stato straordinario. Spero che società Autostrade e il Ministero, dopo tante pressioni, ci presenti un piano che ci consenta di tornare a vedere il futuro nelle nostre autostrade».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Maltempo: crolla albero a Cesino, frana a Rossiglione

  • Cronaca

    Scuola, proclamato sciopero di 24 ore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento