Nuovo ponte, doppio concerto per l’inaugurazione

Il primo, organizzato WeBuild, è previsto lunedì 27 luglio e verrà trasmesso in streaming. Il secondo si terrà al Carlo Felice il 31 luglio

Due concerti per celebrare la fine dei lavori per il nuovo ponte Genova San Giorgio, che verrà inaugurato lunedì tre agosto, a poco meno di due anni dalla tragedia del crollo del ponte Morandi. 

Il primo è in programma lunedì prossimo, 27 luglio, è promosso da Webuild e Fincantieri e organizzato da Webuild ed è il concerto dell’Accademia di Santa Cecilia, diretta dal maestro Antonio Pappano: potrete seguirlo in diretta streaming anche qui, sul sito di GenovaToday.

Il secondo concerto previsto è quello organizzato al teatro Carlo, Felice il 31 luglio, tre giorni prima dell’inaugurazione del ponte. Il “Concerto per Genova” inizierà alle 21.15, e la partecipazione sarà su invito per un massimo di 900 spettatori nel rispetto delle norme anti covid. Con il biglietto sarà consegnato anche il modulo per la tracciabilità da presentare, debitamente compilato, insieme al biglietto d’invito, la sera stessa del concerto.

La serata sarà aperta dal brano “Tante pietre a ricordare”, scritto da Ennio Morricone, scomparso di recente, in memoria delle vittime del crollo del ponte Morandi. Composto su commissione del Carlo Felice e del Comune di Genova, è l’ultimo brano completato da Morricone, che lo ha donato a Genova, e viene eseguito per la prima volta in assoluto. Sul palco ci sarà il figlio del compositore, Andrea Morricone.

Il programma del concerto al Carlo Felice prevede poi la Suite n. 8 “Genova” (I movimento) di Lorenzo Perosi, e il “Quoniam” dalla Messa Solenne per soli, coro e orchestra di Saverio Mercadante. A dirigere l’orchestra e il coro del Carlo Felice il genovese Fabio Luisi. Completano il programma una selezione dal verdiano “Simon Boccanegra”, una trascrizione per violino e orchestra del Capriccio n. 24 di Paganini e “Dal tuo stellato soglio” dal “Mosé in Egitto” di Rossini.

Nel corso della cerimonia di inaugurazione, invece, a fare da colonna sonora sarà una nuova versione di "Crêuza de mä", la celebre canzone composto da Fabrizio De André e Mauro Pagani, reinterpretata, su iniziativa di Dori Ghezzi, dai maggiori artisti che hanno voluto rendere omaggio a Genova e a Fabrizio De André in un momento storico per la città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • È arrivata la neve: le foto

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento