Nuovo ponte, l’area cantiere sottostante riconsegnata entro fine novembre

Rina conferma che la zona che è stata di cantiere per tutti i mesi di lavori verrà restituita sgombra entro qualche mese

L’area di cantiere sottostante il nuovo ponte San Giorgio verrà riconsegnata entro fine novembre: a confermarlo, nel giorno dell’inaugurazione del nuovo viadotto, il Rina, l’ente che si è occupato dello sviluppo del progetto firmato da Renzo Piano.

«Puntiamo a finire tutto anche prima», ha detto Andrea Tomarchio project manager di Rina, confermando che «il più è fatto, e ai fini dell'esercizio al traffico non c'è nessun problema. Bisognerà sistemare i versanti, il reticolo idraulico sottostante, ma sono davvero piccoli interventi. Vogliamo restituire l'area agli abitanti nel tempo più breve possibile». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le opere di demolizione e ricostruzione sono costate rispettivamente 19 milioni e 202 milioni, e sono andate avanti in parallelo e in contemporanea per ottimizzare i tempi: «Si è lavorato così - ha aggiunto Roberto Carpaneto, amministratore delegato di Rina Consulting - per limitare al massimo il tempo visto che Genova, senza il ponte, ha perso dai sei ai 10 milioni al giorno. È stato un esercizio intenso, ma oggi è un risultato che ci riempie di gioia e orgoglio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accensione riscadamento 2020: a Genova i termosifoni si accendono dal 14 ottobre

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Coronavirus, in arrivo la nuova ordinanza per Genova

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Coronavirus: in arrivo un nuovo Dpcm, sembra escluso il 'coprifuoco'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento