rotate-mobile
Lunedì, 27 Marzo 2023
Attualità Quinto

I calciatori 'nostalgici' diventano sorprese delle uova di Pasqua grazie ai disegni di un genovese

I disegni di Pietro Fascio, impiegato di 37 anni, sono stati scelti e utilizzati per realizzare una serie di portachiavi dedicati ai calciatori simbolo degli anni '90 e 2000, inseriti come sorprese nelle uova Motta

Dalle caricature agli amici del calcetto ai disegni per le sorprese delle uova di Pasqua della Motta. Grazie alla 'matita' di Pietro Fascio, impiegato genovese di 37 anni originario di Quinto che oggi vive a San Fruttuoso, i calciatori-icona degli anni '90 e 2000 sono diventati dei portachiavi. L'iniziativa è stata lanciata e realizzata da 'Serie A-Operazione Nostalgia', portale con oltre un milione di follower su Facebook che raduna tutti gli appassionati di calcio che ricordano i miti dell'infanzia e i calciatori che li hanno traghettati dall'adolescenza all'età adulta. 

Dai disegni alle sorprese, la storia 

Tutto è nato quasi per caso: "Attraverso un post avevano chiesto se esistesse qualcuno tra i follower in grado di realizzare delle caricature - racconta Pietro Fascio a Genova Today - e dopo poco tempo, con estrema sorpresa, sono stato contattato dallo staff. Ci siamo incontrati, mi hanno illustrato le loro idee, i miei disegni sono piaciuti e dopo una prova sull'ex giocatore del Padova Alexi Lalas il progetto è partito".

Ci sono anche due ex Genoa e Samp 

Una decina di calciatori-simbolo degli anni '90, tra questi anche un ex Sampdoria e un ex Genoa (la lista è ancora top-secret), sono stati disegnati da Fascio per poi diventare portachiavi inseriti come sorprese all'interno delle uova di Pasqua commercializzate dalla Motta. "Per me è stato un onore - sottolinea - realizzare queste caricature e ringrazio i ragazzi di Operazione Nostalgia per avermi dato fiducia. Abbiamo dovuto conciliare il mio stile con le esigenze nel passaggio dai disegni ai prodotti finali. Rispetto alle mie solite opere sono ovviamente caricature più 'semplificate', potevo utilizzare solo 15 colori. Il lavoro è andato avanti per alcuni mesi raccogliendo anche le osservazioni dei diretti interessati, i calciatori che sono andato poi a ritrarre. Limati tutti i dettagli siamo arrivati ai portachiavi che sono stati prodotti in serie e inseriti nelle uova che saranno messe in commercio in vista della festività. Non mi sembra vero".

Le caricature di Pietro Fascio. Foto

Chi è Pietro Fascio

Una storia non convenzionale, anche perché Pietro Fascio non è un disegnatore professionista (a questo link la pagina Facebook con i suoi disegni). Ha studiato al liceo artistico Paul Klee di via Giovanni Maggio a Quarto e si è diplomato nel 2004, poi ha cominciato a lavorare come impiegato e per qualche anno ha messo da parte matite, pennelli e pantoni, pensando appartenessero solo al passato. 

Le caricature ai 'vip'

"Ho accantonato la mia passione dedicandomi al lavoro -  prosegue Fascio - poi intorno al 2014 ho ripreso a fare dei piccoli schizzi raccontando le gesta della mia squadra di calcio amatoriale e in un attimo la scintilla è esplosa. Pian piano mi sono rimesso in carreggiata passando alle caricature dei personaggi famosi e perfezionando la tecnica, mi sono fatto conoscere utilizzando i social e tanti 'vip' hanno condiviso le mie opere, nel corso degli anni ne ho incontrati diversi, da Vittorio Sgarbi a Holdor del Trono di Spade, consegnandogli i miei lavori, sempre molto apprezzati. Con il passare del tempo ho anche iniziato a partecipare a fiere ed eventi dedicati a fumettisti, disegnatori e artisti, tra le più grandi soddisfazioni c'è quella di aver incontrato Zerocalcare, uno dei miei miti, e di avergli consegnato il mio disegno". 

E dove si trova il tempo per il disegno? "È diventato quasi un secondo lavoro sacrificando tempo libero, fine settimana e tante nottate, ma in realtà la vivo come una valvola di sfogo, quasi una necessità in certi momenti. Porto sempre con me un album da disegno e sfrutto ogni momento libero, anche la pausa pranzo, se ho delle idee da sviluppare. Ultimamente mi sto anche specializzando in illustrazioni per bambini". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I calciatori 'nostalgici' diventano sorprese delle uova di Pasqua grazie ai disegni di un genovese

GenovaToday è in caricamento