rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Giornata del risparmio energetico: oltre 300 alunni di elementari e medie a scuola a piedi o in bici

Con il patrocinio del Comune di Genova, si è svolta questa mattina l’iniziativa organizzata dall’associazione tRiciclo

Con il patrocinio del Comune di Genova, si è svolta questa mattina, venerdì 26 marzo 2021, l’iniziativa organizzata dall’associazione tRiciclo, in occasione di M’illumino di meno, con la partecipazione di oltre trenta classi di Genova con bambini e ragazzi che, accompagnati da genitori e insegnanti, hanno raggiunto la scuola in bici e a piedi.

In occasione della Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, anche Genova ha aderito a #MilluminodiMeno, iniziativa lanciata da Caterpillar e Radio2 nel 2005, che quest’anno è dedicata al “Salto di Specie”.

Oltre 30 scuole di quasi tutti i quartieri genovesi hanno partecipato alla Giornata con circa 300 bambini e ragazzi che, questa mattina, accompagnati da insegnanti e genitori, hanno raggiunto la propria scuola a piedi e in bicicletta, senza quindi usare l’auto, scooter e bus. Tre percorsi per il "bicibus" organizzato, con il patrocinio del Comune di Genova, dall’associazione tRiciclo-Bimbi a basso impatto: tra Carignano e De Ferrari fino a zona Brignole con le scuole dell’infanzia Tollot Orientale e primaria De Scalchi – Polacco, nell’estremo ponente cittadino con la scuola media Alessi dell’Ic Pegli, alla Foce con la scuola primaria Nazario Sauro.

«La promozione della mobilità dolce e sostenibile tra i più giovani è fondamentale per la trasmissione di stili di vita sostenibili che riducano l’impatto sull’ambiente e che migliorino la qualità di vita nel quotidiano» ha detto l’assessore alla Mobilità e alla Transizione energetica Matteo Campora, che questa mattina ha partecipato, insieme all’assessore alla Scuola di Regione Liguria Ilaria Cavo, a “Tutti insieme in bici a scuola” con gli alunni della scuola Nazario Sauro, con partenza da piazza Paolo Da Novi. Il percorso si è snodato, in tutta sicurezza, sotto il coordinamento della Polizia Locale, tra via Bianchi, corso Torino, via Rimassa corso Marconi, corso Italia fino a via Medaglie d’oro di lunga navigazione, nel quartiere della Foce.

«L’attuale amministrazione - ha aggiunto l’assessore Campora - crede nella mobilità dolce, soprattutto per gli spostamenti quotidiani casa-scuola e casa-lavoro, e sta investendo sulle piste ciclabili, con un lavoro quotidiano di efficientamento dei percorsi perché sempre meglio possano rispondere alle esigenze di tutti i fruitori della strada, stando al passo anche con le moderne scelte di mobilità che vedono sempre più genovesi scegliere la bicicletta non solo per il tempo libero, ma anche per la propria quotidianità. Iniziative come quella di oggi dell’associazione tRiciclo auspichiamo possano diventare da sperimentali a permanenti per sempre più scuole e famiglie. Il nostro impegno è mettere in campo ogni azione indirizzata a consegnare alle prossime generazioni un ambiente e una città con un’elevata qualità della vita, anche dal punto di vista della mobilità e quindi della sostenibilità ambientale».

«Siamo molto contenti del grande riscontro avuto dall’iniziativa nata dall’associazione tRiciclo - ha aggiunto l’assessore alle Politiche dell’Istruzione Barbara Grosso - dalla collaborazione tra mondo associativo, scuola, famiglie e istituzioni possono nascere buone pratiche come quella di raggiungere la scuola ogni giorno a piedi o in bici, in compagnia dei propri compagni e dei genitori. Bicibus e pedibus sono due sistemi di mobilità che vogliamo promuovere e diffondere in un sempre maggior numero di scuole perché pensiamo possa rappresentare anche un’occasione importante di un ritrovato modo di socialità di cui oggi più che mai i bambini e i ragazzi hanno bisogno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata del risparmio energetico: oltre 300 alunni di elementari e medie a scuola a piedi o in bici

GenovaToday è in caricamento