Ai dipendenti degli ospedali Galliera e San Martino 60mila pasti per i loro animali domestici

Un'iniziativa solidale che ha coinvolto oltre mille persone

Circa 60mila pasti per cani e gatti del marchio Almo Nature sono stati consegnati oggi ai lavoratori degli ospedali San Martino e Galliera di Genova, per i loro animali domestici che - durante il periodo dell'emergenza - hanno visto i loro amici umani impiegati in estenuanti turni e straordinari. Un’iniziativa benefica e solidale che coinvolge oltre mille persone e che si unisce alla donazione di 44mila mascherine effettuata ad aprile dalla Fondazione Capellino come supporto e ringraziamento per l'impegno profuso nell’emergenza sanitaria legata al Covid-19. 

«Un gesto per ringraziare chi non si è tirato indietro ma ha dato prova di coraggio nel compiere il proprio dovere – sottolinea Pier Giovanni Capellino, presidente della Fondazione omonima – È anche un'occasione per dire, a chi vorrà ascoltare, che occorre riformare il modello economico culturale in cui viviamo: il rispetto della biodiversità come misura di tutte le nostre attività. Tanti doveri quanti diritti e il ridimensionamento del peso della finanza nell'economia».

Una scelta che rientra in un percorso iniziato nel 2018 quando Pier Giovanni Capellino ha deciso di donare l’azienda, e il 100% dei suoi profitti - dedotti i costi e le tasse - a favore della Fondazione, la cui finalità è la difesa dei cani, dei gatti e la salvaguardia della biodiversità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento