Addio al partigiano Aria, l’ultimo saluto nella sua Pontedecimo

Mario Ghiglione si è spento a 92 anni: giovanissima staffetta partigiana, sopravvisse al rastrallamento di Olbicella

All’anagrafe era Mario Ghiglione, ma lo conoscevano tutti con il suo nome di battaglia, Aria. E proprio come l’elemento di cui porta il nome se n’è andato, leggero, senza fare rumore, a 92 anni, lasciando un enorme vuoto in chi lo conosceva e in chi ha avuto occasione di sentirlo raccontare la Storia.

L’ultimo saluto ad Aria, che da anni ormai viveva a Sampierdarena, sarà lunedì alle 11.30 a Pontedecimo, dove era nato, nella chiesa di San Giacomo di piazza dei Partigiani. Anpi ha già annunciato che sarà presente con le bandiere: «Ci sembra impossibile ci abbia lasciato, con la sua vivacità, l'umanità, la capacità di raccontare quei momenti terribili della strage di Olbicella a cui lui, solo sedicenne, si trovò ad assistere al martirio dei suoi compagni», lo ricorda l’Anpi.

Era, infatti, l’estate del 1944 quando un Ghiglione giovanissimo, staffetta partigiana di appena 14 anni, fuggì in montagna per raggiungere i ribelli del monte Tobbio, tra Liguria e Piemonte. Durante il rastrellamento di Piancastagna, nel comune di Ponzone, nell’ovadese, venne fatto prigioniero, brutalmente picchiato, costretto ad assistere all’esecuzione dei compagni di lotta, tra cui il suo migliore amico, e rinchiuso in un castello trasformato in carcere. Riuscì a scappare, in tempo per raggiungere gli amici e contribuire a liberare Alessandria, il 28 aprile del 1945. 

Nel Aria venne nominato Cavaliere della Repubblica: dalla sua storia è stato tratto uno spettacolo teatrale ed è stato scritto un libro, ma era la sua voce, sono a poco prima di morire, a raccontarla con più efficacia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ancora l'anno scorso, a Olbicella, lui c'era, a raccontare quei giorni d'ottobre 1944 - scrive l’Anpi di Genova - Ciao Aria, adesso puoi rincontrare i tuoi compagni, ma a noi mancherai moltissimo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in Sopraelevata, choc per la morte di Ginevra: «Ciao angelo»

  • Schianto in sopraelevata, muore una ragazza di 28 anni

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Un Premio Oscar a Genova: Helen Mirren pranza in una trattoria del centro

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

  • Mascherina obbligatoria anche di giorno nel centro storico, Bucci: «Aumenteremo i controlli»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento