Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Portofino

Parco di Portofino esteso a 11 Comuni, scoppia il caso. Riunione d'urgenza tra sindaci e Regione

Il presidente della Regione, Giovanni Toti, tuona contro la proposta dall'Ispra di ridefinire i confini dell'area allargandoli: "Assurdo che decida una sentenza del Tar"

Una riunione d’urgenza con i sindaci dei territori coinvolti per discutere della proposta di rimodulare e allargare i confini del Parco di Portofino, avanzata dall’Ispra dopo la sentenza con cui il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dall’associazione Amici del monte di Portofino, che chiedeva di istituire formalmente un parco nazionale.

L’ha convocata il presidente della Regione, Giovanni Toti, contrario all’ipotesi che l’area protetta, che oggi misura poco più di mille ettari e include i soli Comuni di Santa Margherita Ligure, Portofino e Rapallo, venga allargata a 5.363 ettari e includa 11 Comuni, tra cui alcuni della Valfontanabuona. 

“Che sia un tribunale a decidere della vita e della tutela di popolazioni che non ha mai visto e di cui non conosce il parere mi sembra una procedura partita male e che non finirà bene - ha detto Toti - Altra cosa è invece sedersi intorno al tavolo, sapendo che Portofino è un bene del Paese e che abbiamo tutti l'esigenza di tutelarlo. Se ci sediamo intorno ad un tavolo per ragionare di un parco che abbia una governance locale fatta dai sindaci del territorio, che abbia confini condivisi dalle popolazioni di quel territorio io non ho nulla in contrario. Però la strada è questa, non è certo una sentenza del Tar”.

“Un Parco deve nascere non per sentenza, ma attraverso un confronto con gli enti locali – ha aggiunto il vicepresidente e assessore con delega ai Parchi Alessandro Piana - Per domani ho convocato una riunione d’urgenza, visto il termine perentorio di sette giorni assegnatomi dal Ministero, con tutti i sindaci interessati per raccogliere la loro posizione e quindi definire quella della Regione entro breve. Solo attraverso la condivisione di un percorso si possono tracciare le aree di un Parco, così come ritengo pericoloso stabilire per sentenza se debba essere nazionale o regionale, alla faccia delle autonomie locali sempre tanto decantate a parole”.

Piana ha citato quanto accaduto con le Comunità Montane, “col depotenziamento delle Province, con la riforma Delrio: la rappresentatività del territorio è venuta meno. La Regione sul Parco di Portofino ha molto investito in personale qualificato, soprattutto per i guardiaparco, per quello di manutenzione, su oltre 12 unità. A questo punto la domanda sorge spontanea: che fine faranno? Il Monte di Portofino li perderà? La Regione intende continuare a investire concretamente, così come abbiamo già scritto al Ministro Roberto Cingolani”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di Portofino esteso a 11 Comuni, scoppia il caso. Riunione d'urgenza tra sindaci e Regione

GenovaToday è in caricamento