Attualità

San Martino, eseguito un trapianto di fegato a 9 anni dalla chiusura del Centro

L'equipe del professor Enzo Andorno ha trapiantato su una paziente l'organo espiantato in mattinata. Era dal 2012 che interventi di questo tipo non venivano eseguiti al Policlinico

A 9 anni dalla chiusura del Centro Trapianti di Fegato, al San Martino venerdì mattina è stato eseguito proprio un intervento di trapianto di fegato.

L’equipe del dottor Enzo Andorno ha operato una donna cui è stato trapiantato il fegato di un’altra paziente. Si tratta, come detto, del primo trapianto di questo genere effettuato al Policlinico dopo la chiusura del centro nel 2012. Dal 2015 in poi i pazienti che necessitavano di un trapianto di fegato si sono rivolti il Niguarda di Milano, quantomeno per la parte strettamente operatoria. Il fegato era stato espiantato da una donna di 67 anni deceduta per emorragia cerebrale, ed è stato trapiantato a una paziente in gravi condizioni affetta da cirrosi epatica.

«Siamo soddisfatti, speriamo sia l’inizio di una attività che possa innalzare la qualità della nostra sanità in Liguria», ha detto Adorno, spiegando che il trapianto è iniziato di fatto venerdì mattina ed è terminato nel primo pomeriggio, ma è stato anticipato da una lunga preparazione.

«La paziente ha un decorso post operatorio soddisfacente, è sveglia e i parametri sono in ordine, attendiamo le prossime ore in maniera fiduciosa - ha detto Angelo Gratarola, direttore del Dipartimento Emergenza Urgenza della Liguria - La macchina trapianti non si era mai fermata, e vogliamo ringraziare il dottor Andorno che ha tenuto accesa questa fiamma con un sacrificio personale a Milano. La macchina è ripartita senza grandi difficoltà».

La chiusura del Centro Trapianti di Fegato era stata al centro di un acceso scontro tra forze politiche che aveva raggiunto l'apice a inizio 2020, quando l’allora direttore generale, Giovanni Ucci, aveva annunciato che il centro trapianti di fegato del San Martino avrebbe riaperto i battenti entro la fine dell’anno: da un lato Pd e Linea Condivisa, dall'altro l'allora assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale. Il centro avrebbe dovuto comunque riaprire entro la fine dell'anno, ma la pandemia di coronavirus aveva rallentato l’iter.«

«Siamo davvero molto soddisfatti e credo che il Policlinico San Martino in questo lungo anno di lavoro abbia consolidato la propria fiducia nel cuore dei liguri - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - e dunque ne siamo molto lieti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Martino, eseguito un trapianto di fegato a 9 anni dalla chiusura del Centro

GenovaToday è in caricamento