Si rompe un tubo al Lagaccio: niente acqua da Castelletto a San Teodoro

Il guasto si è verificato sabato pomeriggio e ha lasciato a secco migliaia di persone. Posizionate tre autobotti

Migliaia di persone senza acqua da sabato pomeriggio nella zona che va da Castelletto a San Teodoro per la rottura di una tubatura dell’acqua in via Bartolomeo Bianco, al Lagaccio.

Il guasto interessa anche Oregina e lo stesso Lagaccio: Il tubo rotto è di grandi dimensioni (500 mm di diametro), e ha lasciato a secco decine di palazzi, visto che le vie interessate dall’interruzione dell’erogazione sono via Bari, largo San Francesco da Paola, un tratto di via Bartolomeo Bianco, Salita San Francesco da Paola, via Bologna per quanto riguarda pressione ridotta.

Pesanti dunque i disagi per i residenti, che sino a sera non hanno avuto aggiornamenti né sulle cause del disservizio né sull’eventuale presenza di un’autobotte per l’approvvigionamento di emergenza.

Le operazioni di ripristino del guasto andranno avanti fino a domenica sera. Gli uomini di Iren le hanno avviate sabato sera, ma la profondità della tubatura - tre metri - e la presenza di una cisterna rimossa solo domenica mattina le ha rallentate.

Iren ha messo a disposizione in serata 3 autobotti per la fornitura d’acqua potabile in largo San Francesco da Paola, via Lugo e nei pressi del ponte Don Acciai. Le operazioni di ripristino del servizio sono state rese molto difficoltose rispetto al prevedibile per la profondità del tubo, profondità aumentata nel corso del tempo per successivi riempimenti e per la presenza di strutture che hanno impedito il procedere rapido della riparazione; tali strutture sono state rimosse in mattinata e si pensa di ripristinare il servizio in giornata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Protezione Civile ha attivato 3 squadre di volontari, una per autobotte, a supporto della popolazione e in particolare di disabili e anziani per il trasporto dell’acqua nelle abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento