Coronavirus, weekend di controlli a tappeto e Bucci avverte: «Rispettate le regole»

Centinaia di uomini della Locale e di volontari della Protezione Civile pattuglieranno le strade della città per staccare sanzioni in caso di violazioni delle norme anti contagio

Via XX Settembre sabato scorso

Ancora un weekend all’insegna dei controlli a Genova per ill ispetto delle norme anti coronavirus e dell’ordinanza anche chiude lungomare, spiagge e scogliere per evitare assembramenti. 

Il sindaco Marco Bucci venerdì sera è stato chiaro: meglio rispettare le regole, pena multe e sanzioni che scatteranno dai 400 agenti della polizia Locale che nel fine settimana pattuglieranno parchi, vie dello shopping e altri luoghi a rischio assembramento. Tutto, ha fatto capire Bucci, per consentire alla curva del contagio di continuare una discesa imboccata qualche giorno fa

«Le sanzioni sono aumentate sensibilmente, 82 di cui 5 per attività economiche, e questa non è una cosa bella - ha detto il sindaco venerdì sera - invito nuovamente i genovesi a rispettare le norme di prevenzione, è importante anche per far vedere che siamo una città che rispetta le regole. Sabato e domenica entra in vigore l’ordinanza che dalle 12 di sabato alle 19 di domenica limita l’accesso ad alcune aree, ci saranno molti controlli in città e molte persone che aiuteranno a rispettate le norme».

Bucci ha fatto indirettamente riferimento a quanto accaduto il weekend scorso, il primo con in vigore l’ordinanza che chiude i lungomare: decine di persone si sono riversate soprattutto in via XX Settembre, complici i negozi aperti, con inevitabili assembramenti. Per questo fine settimana è prevista la presenza di circa 400 agenti della polizia Locale sabato e altri 200 domenica, con volontari della Protezione Civile ad aiutarli: non solo la cosiddetta “moral suasion”, dunque, ma la concreta possibilità di vedersi staccare una multa nel caso in cui non si indossi correttamente la mascherina o non si tengano le distanze.

«Lo shopping non è proibito, e vi anzi invitiamo ad andare a fare shopping e aiutare l’economia locale, rispettando però le norme - ha aggiunto il sindaco - mascherine, distanze e igiene delle mani. Sabato e domenica cerchiamo di far sì che sia un fine settimana di divertimento e gioia per tutti, ma sopratutto di rispetto norme. La curva sta migliorando, e dobbiamo fare tutto il possibile affinché non torni ripida verso l’alto ma diventi ripida verso il basso. Grazie a tutti i genovesi che collaborano, che sono tantissimi: aiutateci a convincere quella piccola percentuale che invece non collabora».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento