rotate-mobile
Attualità

Scatta l'ordinanza anti botti e feste all'aperto per Capodanno

Il provvedimento serve a tutelare l’incolumità delle persone e il benessere degli animali e resterà in vigore fino alle 24 del primo gennaio 2022. Multe da 100 a 500 euro per i trasgressori

Scatterà domani sera, giovedì 30 dicembre, alle 19.30 il divieto di detenzione e uso di ogni artificio pirotecnico e materiale esplodente in area pubblica e aperta al pubblico, anche non frequentata da persone.

Lo stabilisce l’ordinanza proposta dall’assessore alla Sicurezza Giorgio Viale e firmata oggi dal sindaco di Genova Marco Bucci in previsione della notte di San Silvestro. L’ordinanza stabilisce dunque il divieto di utilizzo e detenzione di materiali pirotecnici ed esplodenti fino alle 24 di sabato primo gennaio. Il provvedimento serve a tutelare l’incolumità delle persone e il benessere degli animali.

Fuochi d'artificio a Capodanno, assessore regionale Ferro: "Evitiamoli per tutelare gli animali"

L’inosservanza della disposizione, fatte salve le sanzioni anche penali previste dalla normativa vigente, sarà punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 a 500 euro. All’atto della contestazione della violazione è anche stabilito il sequestro degli artifici pirotecnici e del materiale esplodente detenuto dal trasgressore. È anche possibile l’applicazione di ulteriori sanzioni per le violazioni di speciali disposizioni legislative o regolamentari.

L’ordinanza ribadisce inoltre - come da art. 6 del Decreto Legge 24 dicembre 2021 n. 221 - il divieto di feste ed eventi che implichino assembramenti in spazi aperti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scatta l'ordinanza anti botti e feste all'aperto per Capodanno

GenovaToday è in caricamento