Ponte San Giorgio, slitta alla serata l'apertura

Confermata alla fine l'apertura al traffico martedì, ma un problema al manto stradale ha reso necessari ulteriori controlli e interventi

Slitta di qualche ora l'apertura del nuovo ponte San Giorgio, prevista tra le 18 e le 19 di martedì: alle 21, il ponte era ancora chiuso a causa di un problema alla pavimentazione che ha reso necessario un intervento di ripristino.

Fonti di Aspi hanno dato le 22 come nuova "deadline" per l'apertura: il danno non è grave - ed è legato, pare, ad alcune manovre effettuate per la cerimonia di inaugurazione - ma l'asfalto ha dovuto essere ripristinato rispettando i tempi di posa e asciugatura.

Il sindaco-commissario Marco Bucci, nelle ore precedenti all’inaugurazione di lunedì sera, non aveva mai escluso l’apertura già martedì sera, anche se nei giorni scorsi si era parlato di mercoledì mattina all'alba. Alla fine l'orario era stato fissato a martedì sera, tra le 18 e le 19, dopo la rimozione dell’allestimento per la cerimonia di inaugurazione e la consegna ad Aspi.

L’iter per l’apertura prevede infatti che, dopo la consegna da parte delle aziende che l’hanno costruito alla struttura commissariale, la struttura commissariale consegni a sua volta il ponte nella mani del Ministero delle Infrastrutture. Toccherà alla ministra De Micheli, dunque, passare il ponte San Giorgio nelle mani di Autostrade per l’Italia, rimasta concessionario al termine di una lunga trattativa in cui è stato stabilito l’ingresso dello Stato - e dunque di Cassa Depositi e Prestiti - nella società. A oggi, stando a quanto risulta, il viadotto è ancora nelle mani della struttura commissariale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accordo tra governo e Atlantia è ancora in fase di definizione - in questi giorni la ministra De Micheli sta analizzando il nuovo Piano economico finanziario inviato da Autostrade - ma all’apertura al traffico del nuovo ponte mancano di fatto poche ore. Una volta rimossi gli ostacoli materiali - i gazebo, le sedie, il palco e tutto ciò che è stato usato per la cerimonia - e le transenne, le auto torneranno a circolare sul tratto di A10 rimasto interrotto per due anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paola Cortellesi è Petra, l'ispettore genovese: «Il mio personaggio non fa la femminista, lo è»

  • Genovese di 98 anni trova un BFP da 100mila euro durante il lockdown: parte dei soldi alla ricerca

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento