Mercoledì, 23 Giugno 2021
Attualità

Nervi, avanti con il restyling del porticciolo: prende forma (con polemica) il canale navigabile

Entro l'estate del 2022 l'area sarà interamente riqualificata, ma non mancano le proteste da parte di chi vede un utilizzo indiscriminato del cemento che: ecco come diventerà

Proseguono i lavori di restyling del porticciolo di Nervi tra cantieri e polemiche, un progetto che da subito ha diviso i residenti tra gli entusiasti per il futuro nuovo assetto e gli amareggiati per quella che è stata definita una “cementificazione” partita con la demolizione della storica piscina Mario Massa

Le ultime proteste sono arrivate dopo l’avvistamento di alcuni camion betoniera nell’alveo del torrente Nervi: gli ambientalisti sono insorti parlando ancora una volta di cementificazione, ma da parte del Comune e del Municipio sono arrivate sia le rassicurazioni sia le specifiche sul progetto.

Gli interventi nella parte terminale del torrente sono infatti necessari per adeguare l’altezza degli argini e mettere in sicurezza le abitazioni in caso di esondazione, e anche per arretrare il gradino che separa il fiume dal mare e che verrà realizzato all’altezza del ponte romano: in questo modo, spiegano dal Municipio Levante, nel porticciolo sorgerà un canale di mare navigabile che arriverà sino al ponte e che potrebbe in futuro ospitare degli ormeggi.

nuovo torrente nervi porticciolo-2

Il futuro canale navigabile

«L’intervento ha una doppia valenza - conferma Federico Bogliolo, vicepresidente del Municipio Levante - di sicurezza quando parliamo di argini, e turistica sul fronte canale navigabile. La fine dei lavori è prevista per gennaio 2022».

Quelli del torrente non sono però gli unici interventi portati avanti nel porticciolo di Nervi, dove verrà realizzata anche una diga soffolta, una barriera sottomarina che proteggerà il porticciolo dalle mareggiate, di un pennello, altra protezione contro il vento, e della nuova darsena, che ruoterà intorno a una struttura a gradoni e che in futuro ospiterà sia le barche sia sport acquatici.

I lavori per la diga sottomarina saranno conclusi in estate, così come quelli per la nuova darsena, mentre quelli per il pennello dovrebbero iniziare in autunno e terminare per l’estate del 2022, un piano ambizioso che corrisponde a un sostanzioso investimento: tra i 6 e i 7 milioni di euro per portare a termine tutte le opere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nervi, avanti con il restyling del porticciolo: prende forma (con polemica) il canale navigabile

GenovaToday è in caricamento