Neowise, lo spettacolo della cometa nei cieli liguri: ecco come vederla

Dal 15 luglio la C/2020 F3 è diventata circumpolare per il Nord Italia, e cioè sempre osservabile, senza mai sorgere né tramontare, diventando visibile a occhio nudo

Credit: Osservatorio Astronomico di Genova - Alessandro Fiori

Il conto alla rovescia in Liguria, per cercare di osservare la cometa Neowise, è partito la sera del 15 luglio: tutti con il naso all’insù per individuare il puntino luminoso nel cielo e la sua scia, e se si è particolarmente fortunati, a immortalarla. Come è successo ad Alessandro Fiori, che è riuscito a fotografarla sopra il santuario della Madonna della Guardia in una foto che ha fatto il giro dei social.

L’ormai nota cometa - nome scientifico C/2020 F3 - è diventata circumpolare per il Nord Italia, e cioè sempre osservabile, senza mai sorgere né tramontare, diventando visibile a occhio nudo.

«La Neowise sarà visibile alla sera dalle ore 22 a circa 17° di altezza sull’orizzonte di nord-ovest, sotto l'asterismo del grande carro - spiegano dall’Osservatorio Astronomico di Genova - passerà poi alla culminazione inferiore attorno all’una di notte, poi tornerà a salire sull’orizzonte fino a raggiungere i 12° di altezza verso l’alba».

«Il problema, per chi osserva dalla provincia di Genova - spiegano ancora gli esperti dell’Osservatorio - è costituito dal fatto che in quella direzione abbiamo le montagne, per cui occorrerà allontanarsi più possibile, spostandosi su una spiaggia, oppure salire sulla cima di un monte».

Fortunatamente, la cometa lascerà un po’ di tempo agli appassionati per trovare il punto giusto da cui osservarla: la visibilità durerà fino al 23 Luglio, quando la visibilità serale prevarrà definitivamente su quella mattutina per l’effetto combinato dell’allontanamento della cometa dal Sole e il moto orbitale della Terra. Fra il 22 e il 23 Luglio, in particolare, “la Neowise si troverà alla minima distanza dalla Terra di 104 milioni di km - spiegano dall’Osservatorio - ma, essendo già in fase di allontanamento dal Sole, perderà luminosità e quindi sarà poco visibile».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Neowise è stata scoperta lo scorso 27 marzo dalla navicella Wise (Wide-field Infrared Survey Explorer) della Nasa, da cui ha preso il nome. Nelle ultime settimane è stata l’indiscussa protagonista delle giornate estive, e la visibilità nelle ore serali ha spinto moltissime persone ad appostarsi nella speranza di individuarla. Il consiglio è di dotarsi di binocolo, raggiungere un punto molto alto e lontano da fonti luminose e iniziare a scrutare il cielo in cerca della sua scia luminosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genoa, cinque nuovi acquisti per Maran

  • Violenza sessuale in ospedale, ausiliario approfitta di una paziente in anestesia

  • Coronavirus, caso positivo al Liceti di Rapallo, classe in quarantena

  • 'Boom' di accessi ai pronto soccorso, ambulanze ferme al Galliera

  • Lite fra vicini di casa degenera, due feriti

  • Covid-19, Bassetti: «Con questo virus conviveremo per i prossimi anni»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento