Attualità

Da Bolzaneto alla conquista dell'Italia: il successo dell'e-commerce genovese

Dall'idea di due giovanissimi ragazzi di Bolzaneto è nato l'Amazon in salsa genovese: l'idea approda in altre città italiane e a Genova c'è anche la raccolta punti con sconti per i clienti che acquistano nei negozi del territorio

Grande successo per il progetto Negozi Genovesi, dall'idea di due giovanissimi ragazzi di Bolzaneto è nato quello che in un articolo scritto a febbraio avevamo definito l'Amazon in salsa genovese. Un progetto che è cresciuto ulteriormente e dalla Valpolcevera sta per essere esportato anche in altre città (Rimini, Catania e altre città del sud dovrebbero essere le prime coinvolte) con il nome di "Le vie italiane", ma non solo, perché a Genova prendendo anche spunto dal “cashback” di Stato ha promosso una raccolta punti che offre sconti a chi compra nelle attività del territorio attraverso il portale di e-commerce, ma anche e soprattutto fisicamente nei negozi.

La piattaforma di e-Commerce nata a luglio del 2020 e dedicata alle attività genovesi del territorio coinvolge adesso 152 negozi da levante a ponente e ha permesso a tanti commercianti di sopravvivere ai tempi del covid mettendo a disposizione tutti gli strumenti per vendere la propria merce online (e ovviamente ai clienti di comprare). L'iscrizione è gratuita, esistono poi alcuni piani a cifre davvero modeste (dai 5 ai 7 euro al mese, ndr) per chi volesse sviluppare ulteriormente la propria attività online senza gli investimenti molto onerosi che sarebbero necessari per avviare un sito di e-Commerce in proprio.

Alessio Zucca, insieme a Enrico Porcile (entrambi 23enni) uno degli ideatori dei Negozi Genovesi, racconta a Genova Today: «Siamo partiti da Bolzaneto con un'idea e l'abbiamo sviluppata ottenendo subito un grande successo, adesso siamo anche in grado di offrire ai negozianti tutta la parte di spedizione e inserimento dei prodotti e dovremmo partire anche con le spedizioni "food" in 24 ore. Abbiamo ricevuto davvero tante adesioni dai negozianti, ma anche dai clienti non solo genovesi visto che gli ordini sono arrivati da molte parti d'Italia».

«La nostra nuova iniziativa - aggiunge ancora Zucca - coinvolge ancora di più i clienti dando un incentivo ad acquistare nei negozi del territorio per dare una spinta al commercio locale che soffre la crisi del covid. Acquistando nei negozi del circuito, sia online che offline, si ottengono dei punti caricando gli scontrini sul portale. Due punti per ogni euro speso nel negozio fisico e un euro per il virtuale, al raggiungimento di 1000 punti si ottengono 50 euro di sconto da spendere. L'idea di questo ulteriore step è arrivata da un'altra ragazza genovese che ha iniziato a collaborare con noi, si chiama Martina Stocchi e attualmente vive a Londra».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Bolzaneto alla conquista dell'Italia: il successo dell'e-commerce genovese

GenovaToday è in caricamento