menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mostra "Cinepassioni": «Dovrà lasciare la Loggia della Mercanzia ma valutiamo altri spazi»

La mostra è stata oggetto di un'interrogazione in consiglio comunale

Più volte prorogata, e molto apprezzata da genovesi e turisti: è la mostra "Cinepassioni", ospitata nella Loggia della Mercanzia, inaugurata ormai più di un anno fa (nell'aprile 2017).

La mostra

L'esposizione è nata con l'obiettivo di far conoscere ai cittadini tre importanti realtà genovesi legate al cinema come la cineteca Griffith, la Collezione intitolata a Stefano Pittaluga e la collezione Cine Ciak.

Quattro sezioni dedicati alla settima arte, tra storia ed esordi del cinema, tecnologia cinematografica, realizzazione di un film, e pratiche sociali e culturali in rapporto al cinema. Non mancano naturalmente cimeli, action figures, manifesti, costumi.

Serafini: «Stiamo valutando la possibilità che la mostra sia ospitata in altri spazi cittadini»

E dunque perché chiudere l'esposizione, in programma solo più fino ad agosto? A chiederlo, in consiglio comunale, è Alberto Campanella (Fratelli d’Italia).

Risponde l’assessore Elisa Serafini: «La mostra Cinepassioni è organizzata in un immobile di proprietà comunale ed è stata più volte prorogata. Poiché tutti hanno diritto a usufruire, se in possesso dei requisiti, degli spazi pubblici, Cinepassioni dovrà lasciare la Loggia della Mercanzia. Ma visto il grande successo, stiamo valutando la possibilità che sia ospitata in altri spazi cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento