rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Attualità

Partita la missione dello Yacht Club Italiano per recuperare venti profughi ucraini

Sette soci a bordo dei van del club raggiungeranno il confine tra Polonia e Ucraina per prelevare donne e bambini che saranno accolti dal Convento di San Francesco di Recco

Questa volta lo Yacht club italiano non spiega le vele ma mette le sue forze su strada per andare incontro a venti profughi ucraini.

È partita ieri sera, martedì 8 marzo, la missione di sette soci che a bordo di tre van del club raggiungeranno il confine tra Polonia e Ucraina. I mezzi sono stati riempiti di beni di prima necessità ma l'obiettivo principale è recuperare, tra oggi e domani, e agevolare l'ingresso in Italia di donne e bambini in fuga dalla guerra.

I profughi, grazie al Convento di San Francesco di Recco, saranno accompagnati e accolti proprio nella struttura gestita dai Frati Francescani Minori.

I soci che si sono messi a disposizione sono: Riccardo Casale, Alberto Magnani, Ettore Boschetti, Francesco Rebaudi, Angelo Dufour, Nicolò Caffarena e Stefania Savio della Scuola di Mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita la missione dello Yacht Club Italiano per recuperare venti profughi ucraini

GenovaToday è in caricamento