rotate-mobile
Attualità Lavagna

Grandi ristoranti 2023: un locale ligure nella top dei migliori d'Italia

Ufficializzata la classifica 2023 della guida online 50 Top Italy anche nella sezione più prestigiosa: 45esimo posto per Impronta d'acqua dello chef Ivan Maniago, a Cavi di Lavagna

La guida on line della ristorazione italiana nel mondo 50 Top Italy continua a svelare le classifiche relative ai migliori ristoranti d'Italia e arriva a quella più prestigiosa, dedicata ai grandi ristoranti della Penisola: 50 locali presentati dal portale curato da Barbara Guerra e Albert Sapere del congresso di cucina d'autore Lsdm e da Luciano Pignataro, caposervizio al 'Mattino' di Napoli dove si occupa di gastronomia. 

Per quello che riguarda i grandi ristoranti c'è un locale di Lavagna nella classifica dei 50 migliori d'Italia, si tratta di Impronta d'acqua a Cavi (via Aurelia 2121) che si piazza al 45esimo posto. Barbara Guerra di Top 50 Italy ha spiegato cosa si intende grandi ristoranti e quali sono stati i criteri presi in considerazione: "La classifica nasce da un primo grande sondaggio tra i nostri ispettori e prosegue con visite anonime in tutti i ristoranti. Per grandi ristoranti intendiamo i locali che regalano esperienza di 'fine dining' con prezzi un po' più alti rispetto alla cucina d'autore, dove viene posta una grandissima attenzione alla materia prima, al servizio, all'ambiente, alla carta dei vini, insomma, il meglio della ristorazione italiana".

Cucina d'autore: due ristoranti genovesi tra i 50 migliori d'Italia

Nei giorni scorsi erano state ufficializzate le graduatorie anche per quello che riguarda le migliori trattorie (quinto posto La Brinca di Ne, in Val Graveglia), i migliori panini (nono posto per il genovese Panino Marino) e i migliori ristoranti per la cucina d'autore (22esimo posto per Hostaria Ducale di salita San Matteo nel Centro Storico e 42esimo posto per Il Marin di calata Cattaneo al Porto Antico).

La motivazione

Per Impronta d'acqua, già presente nell'edizione 2022 della guida, si tratta di un miglioramento dato che passa dal 49esimo al 45esimo posto, con la seguente motivazione: "Ivan Maniago, friulano, nel 2017 apre il suo ristorante sul lungomare di Cavi di Lavagna e lo fa per amore. Vuole lasciare 'un’impronta' con la sua cucina: intrigante, attuale, meditata, mai scontata, frutto delle sue precedenti esperienze e attenta al territorio. Le proposte spaziano infatti tra i prodotti del mare e delle colline circostanti: in primo piano la biodiversità, la vera ricchezza della Liguria. Menù alla carta e quattro menù degustazione. Da non perdere: Finto Gnocco di Robiola, Trippa vongole e cannellini, Colazione in Liguria (focaccia e cappuccino). Sophie Madeleine guida la sala con eleganza e professionalità. La location essenziale ma intima valorizza le creazioni dello chef".

Chi è Ivan Maniago 

Classe 1986, Ivan si avvicina al mondo della ristorazione a 14 anni, per caso, o meglio, per noia. Alla ricerca di nuovi stimoli, inizia così a lavorare nella pizzeria del paese, dove realizza che la cucina non lo annoiava affatto. Contro il volere dei genitori si iscrive alla Scuola Alberghiera Ial Aviano, dove si diploma nel 2005. Ha quindi la possibilità di avvicinarsi ad alcune delle cucine più importanti d'Italia, e a conoscere grandi nomi della ristorazione, tra cui Gualtiero Marchesi, Massimo Bottura, Massimiliano Alajmo e Philippe Leveille. Questi ultimi due, in particolare, daranno a Ivan l'incoraggiamento a continuare per la propria strada. Terminati gli studi, Ivan svolge importanti esperienze presso il Miramonti l'Altro a Concesio,

Brescia (2 Stelle Michelin) e alle Calandre a Sarmeola di Rubano, Padova (3 Stelle Michelin),per passare poi al Lord Nelson di Chiavari, Genova, dove ottiene nel 2015 l'ambito Cappello sulla Guida Ristoranti Espresso. Dal 2015 al 2017 lavora all'Antica Corona Reale a Cervere, Cuneo (2 Stelle Michelin). La nascita di una figlia lo riporta verso la Liguria, dove nel frattempo aveva preso casa con Romina, sua moglie. A Cavi Ligure trova lo spazio che cercava per aprire il proprio progetto, Impronta d'Acqua. Dal Piemonte richiama quattro ragazzi con cui aveva collaborato durate le precedenti esperienze e con cui condivide lo stesso entusiasmo e la stessa passione. Impronta d'Acqua è ora una realtà.

 La classifica completa dei migliori grandi ristoranti d'Italia

  • Osteria Francescana - Modena, Emilia-Romagna
  • Uliassi - Senigallia (Ancona), Marche
  • D’O - Cornaredo (Milano), Lombardia
  • Enrico Bartolini MUDEC - Milano, Lombardia
  • Le Calandre - Rubano (Padova), Veneto
  • Daní Maison - Ischia (Napoli), Campania
  • Duomo - Ragusa, Sicilia
  • Enoteca Pinchiorri - Firenze, Toscana
  • Il Pagliaccio - Roma, Lazio
  • Taverna Estia - Brusciano (Napoli), Campania
  • Madonnina del Pescatore - Senigallia (Ancona), Marche
  • Del Cambio - Torino, Piemonte
  • Andrea Aprea - Milano, Lombardia
  • Piazza Duomo - Alba (Cuneo), Piemonte
  • Krèsios - Telese (Benevento), Campania
  • Dal Pescatore - Canneto sull'Oglio (Mantova), Lombardia
  • La Tana Gourmet - Asiago (Vicenza), Veneto
  • Lido 84 - Gardone Riviera (Brescia), Lombardia
  • Angelo Sabatelli Ristorante - Putignano (Bari), Puglia
  • Casa Perbellini - Verona, Veneto
  • Agli Amici - Udine, Friuli-Venezia Giulia
  • La Peca - Lonigo (Vicenza), Veneto
  • Il Luogo di Aimo e Nadia - Milano, Lombardia
  • Pascucci al Porticciolo - Fiumicino (Roma), Lazio
  • La Torre del Saracino - Vico Equense (Napoli), Campania
  • La Madia - Licata (Agrigento), Sicilia
  • AALTO - Milano, Lombardia
  • El Molin - Cavalese (Trento), Trentino-Alto Adige
  • Ristorante Andreina, Loreto (Ancona), Marche
  • Ristorante Berton - Milano, Lombardia
  • Laite - Sappada (Udine), Friuli-Venezia Giulia
  • Aqua Crua - Barbarano Vicentino (Vicenza), Veneto
  • Qafiz - Santa Cristina d'Aspromonte (Reggio Calabria), Calabria
  • Piazzetta Milù - Castellammare di Stabia (Napoli), Campania
  • Caino - Montemerano (Grosseto), Toscana
  • Antica Osteria Cera -. Campagna Lupia (Venezia), Veneto
  • Ristorante Romano - Viareggio (Lucca), Toscana
  • Materia - Cernobbio (Como), Lombardia
  • Damini Macelleria & Affini - Arzignano (Vicenza), Veneto
  • Il Faro di Capo d’Orso Andrea Aprea - Maiori (Salerno), Campania
  • Virtuoso Gourmet Tenuta Le Tre Virtù- Scarperia e San Piero (Firenze), Toscana
  • Pashà - Conversano (Bari), Puglia
  • Palazzo Petrucci - Napoli, Campania
  • Retroscena - Porto San Giorgio (Fermo), Marche
  • Impronta d’Acqua - Lavagna (Genova), Liguria
  • Ristorante Dattilo - Strongoli (Crotone), Calabria
  • Senso Alfio Ghezzi Mart - Rovereto (Trento), Trentino-Alto Adige
  • Peter Brunel Ristorante Gourmet - Arco (Trento), Trentino-Alto Adige
  • Volta del Fuenti by Michele De Blasio - Vietri sul Mare (Salerno), Campania
  • Dimora Ulmo - Matera, Basilicata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grandi ristoranti 2023: un locale ligure nella top dei migliori d'Italia

GenovaToday è in caricamento