rotate-mobile
Attualità Mele

Donazione organi, Mele al primo posto: "Mugugnoni ma sempre generosi"

La notizia non sorprede il sindaco Mirco Ferrando: "Quando c'è da dare una mano noi ci siamo"

"Niente di nuovo sotto il sole, può sembrare una sorpresa per molti ma non lo è per noi". Così il sindaco di Mele Mirco Ferrando alla notizia che il suo Comune è risultato il più generoso della Liguria per quanto riguarda la donazione degli organi.

Lo stabilisce l'ultimo rapporto realizzato dal Centro nazionale trapianti che passa al setaccio i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021 all'atto dell'emissione della carta d'identità.

Mele primeggia con un indice di 81,08/100, grazie a un tasso di consensi del 99%, con un'astensione del 43,8%: su 349 cittadini che hanno richiesto la carta d'identità l'anno scorso, in 194 hanno detto sì alla donazione e solo in 2 hanno registrato un no. "Essere generosi è una caratteristica dei melesi - commenta il sindaco - siamo un po' mugugnoni ma quando c'è da dare una mano noi ci siamo". E poi si concede una battuta: "C'è chi è il più ricco e chi più generoso: noi siamo poveri ma belli". Il riferimento è a un'altra classifica quella della ricchezza pro-capite che ha incoronato Pieve Ligure paese più ricco della Liguria e addirittura al quarto posto in Italia.

Così Mele, sulla sua collinetta alle spalle di Voltri, senza tante fanfare si dà dare per il prossimo: "Lo dico adesso per la prima volta ma abbiamo accolto due famiglie ucraine con cinque minori inseriti a scuola, una in un appartamento della Chiesa l'altra ospitata da un privato ma non lo abbiamo scritto sui social - contina Mirco Ferrando - siamo un po' spigolosi ma abbiamo un gran senso della comunità".

Il Comune, in provincia di Genova che conta circa 2.600 abitanti, lo ha dimostrato anche durante il covid: "Abbiamo avuto molte famiglie in difficoltà anche a livello economico e ci siamo dati fare: c'era chi andava a comprare, chi portava le derrate alimentari in Comune per essere poi distribuite a chi ne aveva più bisogno".

Nella classifica sul Dono diffusa in occasione della 25esima Giornata nazionale della donazione degli organi che si celebra domenica 24 aprile, il capoluogo ligure si colloca solo al 21esimo posto, dietro a Spezie e davanti a Savona. Complessivamente la Liguria è risultata sesta tra le regioni italiane, con un indice del dono di 63,07/100 (consensi alla donazione: 73,2%), sopra la media nazionale che nel 2021 si è attestata a quota 59,23/100 (consensi 68,9%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione organi, Mele al primo posto: "Mugugnoni ma sempre generosi"

GenovaToday è in caricamento