Ferrero alla sindaca Raggi: «Sistemo a mie spese le buche di Villa Borghese»

Il presidente della Sampdoria su Twitter punta il dito contro le condizioni in cui versa il polmone verde romano: «Se un bambino in bicicletta cade e si fa male?»

Dove non arriva l'amministrazione della sindaca Virginia Raggi, potrebbe arrivare "Er Viperetta". Massimo Ferrero si è infatti offerto di risistemare il selciato di Villa Borghese, mettendo in sicurezza le buche e dicendosi disponibile a pagare la riqualificazione.

Il presidente della Sampdoria, per nulla nuovo a questo genere di provocazioni, ha sfruttato Twitter per rivolgersi direttamente alla sindaca Virginia Raggi, condividendo uno scatto del manto stradale dei sentieri interni di Villa Borghese: «Questa è una delle 50 buche del parco - cinguetta Ferrero - Lei sa dove si trova? Primache qualche bambino in bicicletta si faccia male se lei signor Sindaco mi autorizza faccio asfaltare io a mie spese le strade che circondano il polmone del centro storico».

Per sottolineare l’intenzione, Ferrero si persino ritwittato, scatenando l’ironia (in alcuni casi amara) della community di Twitter: «Se lo facesse mi farebbe un favore,potrei dire che i soldi del mio abbonamento sono serviti per il bene pubblico della città di Roma, e non per le sue tasche», è uno dei commenti, e ancora «Cerca di tappare i buchi che hai fatto nella Sampdoria, e dopo fatti asfaltare nella capitale, sei senza vergogna».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento