rotate-mobile
Attualità

Zelensky cita Genova, Bucci: "Non vogliamo la guerra e i bombardamenti"

Il sindaco Bucci: "Genova ha già subito bombardamenti nella storia, gli ultimi durante la seconda Guerra Mondiale sono stati terribili quindi non vogliamo una cosa di questo tipo"

"Capisco che lui abbia citato Genova, certamente noi non immaginiamo Genova bombardata, ma da un certo punto di vista possiamo anche definirlo un complimento il fatto che abbia citato Genova, il fatto stesso che lui sia stato qui è una cosa positiva". Così il sindaco Marco Bucci, a margine del congresso della Cisl, nella mattinata di martedì 22 marzo, ha commentato  il discorso del presidente ucraino Zelensky, che ha paragonato, per dimensioni e caratteristiche, Genova a Mariupol, città bombardata e distrutta dai russi.

"Non vogliamo la guerra e non vogliamo i bombardamenti" - ha detto Bucci - "Genova ha già subìto bombardamenti nella storia, gli ultimi tre o quattro dellla seconda guerra mondiale sono stati terribili, quindi è ovvio che non vogliamo una cosa di questo tipo".

È stato anche ricordato che ad Euroflora non ci sarà la Russia, dopo la rinuncia da parte del consolato, ma non è l'unico evento cancellato o in forse: molti altri rimangono con il punto interrogativo come, ad esempio, una mostra in programma a Mosca in l'autunno: "Non so se la faremo - spiega il sindaco - è tutto ancora molto indeciso, non è giusto rinunciare agli aspetti culturali anche per la popolazione della russia stessa ma ci sono anche altre considerazione da tener presenti; ora è presto per dirlo, questo evento è in stand by e, in generale, valuteremo caso per caso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zelensky cita Genova, Bucci: "Non vogliamo la guerra e i bombardamenti"

GenovaToday è in caricamento