rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Centro Storico / Piazza Banchi

Loggia di Piazza Banchi, dietrofront del Comune sul progetto a più piani

Alessandro Terrile, consigliere comunale del Pd, aveva presentato un'interrogazione alla Giunta Bucci: «Dopo le polemiche suscitate in tutto il mondo della cultura l'Assessore alla Cultura ha precisato che il progetto non prevede l'installazione di un soppalco di tre piani»

Dietrofront del Comune sul progetto, subito criticato da più parti, di creare un soppalco a più piani all'interno della Loggia di piazza Banchi, nell'ambito della creazione del Museo della Città.

Un progetto che avrebbe snaturato la filosofia architettonica della struttura stessa, come spiegato da Italia Nostra, associazione che si occupa dal 1955 di tutelare i beni storici, artistici, architettonici e ambientali dell'Italia.

Il progetto aveva ricevuto, nelle scorse settimane, anche le critiche di Alessandro Terrile, consigliere comunale del Partito Democratico, che aveva presentato un'interrogazione alla Giunta Bucci, proprio Terrile è tornato sull'argomento spiegando: «Dopo le polemiche suscitate in tutto il mondo della cultura per l'idea di installare un soppalco all'interno dela Loggia di Banchi, dopo le oltre 900 firme raccolte in pochi giorni su Change.org, dopo la vibrante protesta di Italia Nostra, il Comune fa marcia indietro. Rispondendo ad una mia interrogazione, l'Assessore alla Cultura ha precisato che il progetto non prevede l'installazione di un soppalco di tre piani all'interno della Loggia. Poco importa se il bozzetto del soppalco ci era stato fornito in Commissione consiliare proprio dalla Giunta Comunale e fa parte della documentazione illustrativa del progetto. Bene che la Giunta torni sui suoi passi. Forse anche a seguito dell'incontro tra Comune e Soprintendenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loggia di Piazza Banchi, dietrofront del Comune sul progetto a più piani

GenovaToday è in caricamento