Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità

Liguria in zona gialla: riaprono i musei e l'Acquario

Orari, regole anti contagio, prezzi e agevolazioni da lunedì 1 marzo

Con l'entrata in zona gialla, da lunedì 1 marzo, riaprono anche i musei di Genova, con tutte le precauzioni per la fruizione dei luoghi di cultura in sicurezza.

Ecco le varie riaperture, con orari e dettagli.

Palazzo Ducale

Mostra "Michelangelo divino artista"
Appartamento del Doge, Palazzo Ducale, Genova
1 marzo– 2 maggio 2021
Orari: lunedì dalle 15 alle 19; dal martedì al giovedì dalle 10 alle 19 - venerdì dalle 10 alle 21
La biglietteria chiude un’ora prima
Gruppi di massimo 12 persone  con prenotazione, www.prenotazioni@palazzoducale.genova.it
Le visite saranno consentite scaglionate a non più di 20 persone ogni 15 minuti, in sicurezza secondo le norme prescritte anti Covid-19

Mostra "Edipo: io contagio"
Nel Sottoporticato di Palazzo Ducale un percorso straordinario, tra imponenti elementi scenografici, frammenti di tragedia, performer che recitano all’interno di teche trasparenti, ideato e curato da Davide Livermore.
Nelle prossime settimane sarà possibile visitare gratuitamente la mostra performativa il lunedì dalle ore 16 alle 19 e dal martedì al venerdì dalle ore 12.30 alle 19 (ultimo ingresso previsto alle ore 18.30, prenotazioni aperte da martedì 2 febbraio sul sito del Teatro Nazionale di Genova). Il pubblico avrà accesso da Piazza Matteotti in piccoli gruppi, secondo un protocollo che garantisce la sicurezza dei visitatori, dello staff e degli artisti coinvolti.
Dal 3 febbraio al 19 marzo 2021
Ingresso libero, per prenotare www.teatronazionalegenova.it

Acquario di Genova

I visitatori potranno tornare all’Acquario di Genova dal lunedì al venerdì, a partire dal 1 marzo, dalle ore 11 alle ore 18 con ultimo ingresso alle ore 16.

In occasione della riapertura, sono previste tariffe ridotte: 25 euro per gli adulti e 15 euro per i ragazzi (4-12 anni), acquistabili online e in biglietteria. Per il pubblico dei genovesi, torna ilMercoledì dei genovesi con tariffa unica a 13,5 euro valida per tutta la giornata del mercoledì e acquistabile esclusivamente in cassa, dietro presentazione del documento di identità che attesti la residenza all’interno del Comune e della provincia di Genova. 

Il percorso espositivo è interamente fruibile, ad eccezione della vasca tattile e della sala VR Gear e del giardino Un battito d’ali. La vasca che ospita le foche è momentaneamente chiusa per lavori di manutenzione straordinaria. Per questo primo periodo di riapertura, sono sospesi il percorso Dietro le quinte e le diverse tipologie di visita guidata.

La struttura è dotata di postazione di rilevazione della temperatura corporea prima dell’accesso, segnaletica dedicata per favorire il giusto distanziamento sociale sia in biglietteria sia di fronte alle vasche espositive, dispenser di gel igienizzante lungo il percorso. La mascherina sarà da indossare obbligatoriamente per l’intera durata della visita.

Per garantire la sicurezza dei visitatori, l’Acquario di Genova lo scorso giugno ha conseguito, prima struttura turistico culturale al mondo, la Biosafety Trust Certification del Rina. La certificazione intende dare un segnale forte per mantenere la fiducia degli utenti e prende in considerazione non solo le normative e le indicazioni ministeriali ma, come per le altre certificazioni, tende ad attuare misure per andare oltre le norme di legge.

Per evitare eventuali code in biglietteria, è fortemente incentivato l’acquisto dei biglietti online disponibili su www.acquariodigenova.it.

Per garantire il distanziamento sociale, rimane ridotta la capienza massima di visitatori in ingresso per ogni fascia oraria da 600 a 200 persone ogni mezz’ora.

Galata Museo del Mare

Al Galata Museo del Mare le giornate di apertura settimanali saranno giovedì e venerdì, a partire dal 4 marzo, dalle ore 11 alle ore 18 con ultimo ingresso alle ore 17.

Il più grande museo marittimo del Mediterraneo e una tra le strutture museali più visitate della Liguria riaprirà le porte ai visitatori due giorni alla settimana, il giovedì e il venerdì dalle ore 11 alle ore 18 con ultimo ingresso alle ore 17.

Per rendere la visita ancora più coinvolgente, in orario museale e in modalità continuativa, il personale del museo offrirà al pubblico in sala un approfondimento guidato sulla Galea: uno storytelling basato su aneddoti e curiosità di schiavi, forzati e buonavoglia impegnati a “vogare” in una galeotta della Repubblica di Genova. Attività a cura di Solidarietà e Lavoro.

Per la riapertura, vengono proposte tariffe agevolate per tutti: per la visita combinata al Museo e al Sommergibile 15 Euro per gli adulti, 10 Euro per i ragazzi (4-12 anni); per la visita al solo Museo 10 Euro per gli adulti, 5 Euro per i ragazzi (4-12 anni), entrambe acquistabili sia online sia in biglietteria. Per il pubblico dei residenti a Genova e provincia, viene proposto nella giornata del giovedì - il Giovedì dei genovesi - un prezzo unico di 9,50 Euro tutto il giorno per la visita combinata di Museo e Sommergibile. Questa offerta è acquistabile esclusivamente in biglietteria, dietro presentazione del documento di identità che riporta la residenza nel Comune o nella provincia di Genova.

Il museo sarà visitabile in tutti e quattro i piani espositivi fatta eccezione per la sala della Tempesta. Anche il sommergibile S-518 Nazario Sauro sarà visitabile regolarmente.

Grazie al percorso di digitalizzazione della collezione museale voluto dallo staff del Muma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni insieme all’Associazione Promotori Musei del Mare nei mesi di chiusura, per prepararsi alla visita, il pubblico potrà esplorare virtualmente alcune sale del percorso grazie ai tre nuovi virtual tour: il primo, dedicato alla Sala Coeclerici “Navigare dell’arte”, il secondo, dedicato alla sala dei Globi e degli Atlanti, e il terzo, dedicato alla sala degli armatori, tutti finanziati da Fondazione Paolo Clerici per il Galata Museo del Mare e ideati e creati da ARCHH Associati – Genova, in collaborazione con Graphnet srl di Pietra Ligure (SV).

Per evitare eventuali code in biglietteria, il Museo invita il pubblico ad acquistare i biglietti sul sito www.galatamuseodelmare.it.

Per garantire il corretto distanziamento durante la visita, è stata predisposta un’apposita segnaletica fuori dal Museo e all’ingresso, dopo il rilevamento della temperatura, l’accesso sarà contingentato con il supporto dello staff di accoglienza. Dispenser con gel disinfettante sono a disposizione nella hall del Museo, così come a ogni piano del percorso. La mascherina sarà da indossare obbligatoriamente per l’intera durata della visita.

Lanterna di Genova

Il Complesso Monumentale della Lanterna di Genova è nuovamente visitabile con il suo Open Air Museum nel parco, il suggestivo Museo nelle antiche fortificazioni e il faro, fino a raggiungere la prima terrazza panoramica con vista a 360° sulla città e il suo porto.

Dal 5 marzo, fino a nuova indicazione, apertura il venerdì dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17.30).

Durante la settimana, il Complesso Monumentale rimane chiuso dal lunedì al giovedì per proseguire le attività programmate di messa in sicurezza, manutenzione e restauro, che interessano principalmente, in questa fase,  passeggiata, videosorveglianza e sistemi di gestione delle emergenze, per proseguire poi con i restauri dell’antica Porta di Genova nell’Open Air Museum nel Parco e degli elementi marmorei all’interno della torre del faro - anche per questo motivo, infatti, prima della chiusura a seguito del DPCM del 4 novembre, era stato modificato l’orario di apertura, con una riduzione a venerdì, sabato, domenica e festivi.

Il complesso monumentale della Lanterna di Genova è visitabile tenendo conto di tutte le misure di sicurezza definite dalle autorità competenti: ingresso contingentato, necessità di dispositivi di protezione individuale e igienizzante, screening della temperatura corporea. Si consiglia l’acquisto online del biglietto.

Inoltre, è possibile utilizzare Fastpass, una app che consente ai visitatori di verificare in tempo reale i tempi di attesa e prenotare l’orario della visita, per evitare assembramenti lungo il percorso e facilitare gli accessi.

Tutte le informazioni utili sul sito: https://www.lanternadigenova.it/informazioni/

Musei civici

«I nostri musei riaprono le porte e ripropongono gli appuntamenti del giovedì a Palazzo Bianco e al Museo E. Chiossone, mentre stiamo mettendo a punto ulteriori iniziative negli altri musei – commenta l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso – ci auguriamo che la bozza del nuovo Dpcm venga confermata e che, dal 27 marzo, i musei delle regioni in zona gialla possano tenere aperto anche nel fine settimana».

Da giovedì 4 marzo saranno nuovamente visitabili, nelle giornate di giovedì e venerdì:

  • Palazzo Bianco - ore 10/18
  • Museo del Risorgimento - ore 10/18
  • Museo d'Arte contemporanea Villa Croce - ore 15/19, con la mostra Autunno Blu prorogata sino al 5 aprile
  • Museo di Storia Naturale G. Doria - giovedì ore 14/18, venerdì ore 10/19, con la mostra Mythos prorogata fino al 29 agosto
  • Museo d'Arte Orientale E. Chiossone - ore 10/18
  • Museo Wolfsoniana - ore 10/18
  • Casa di Colombo - ore 10/18
  • Lanterna di Genova – aperta solo il venerdì ore 10/18
  • Galata Museo del Mare – ore 11/18
  • Castello D’Albertis - giovedì e venerdì h 10/18. Ultimo ingresso h 17.

Ogni giovedì pomeriggio, a partire dal 4 marzo: alle 12.45, pausa pranzo in museo brevi visite guidate su aspetti inediti dell'allestimento del Museo Chiossone. 

Prenotazione obbligatoria: museochiossone@comune.genova.it

INCONTRA IL CURATORE DIETRO LE QUINTE DEL MUSEO

Alle 14.30 negli spazi del mezzanino di Palazzo Bianco, i Musei di Strada Nuova propongono "Incontra il curatore dietro le quinte del museo", una serie di incontri - approfondimenti su opere delle collezioni non esposte del museo. Sarà dunque possibile apprezzare le eccellenze custodite nei depositi di Palazzo Bianco, nel Gabinetto Disegni e Stampe di Palazzo Rosso, come i capolavori su carta di Arcimboldo, Guercino, Bernardo Strozzi, Ottavio Leoni e un prezioso album di incisioni di Albrecht Dürer.

Non mancheranno focus sulle collezioni tessili e ceramiche - come i preziosi ventagli del XVIII e del XIX secolo, il guardaroba mediorientale, gli abiti da festa del XIX secolo - e sulle raccolte del centro DocSai, che ospita foto, lastre fotografiche, antiche carte geografiche e vedute di Genova, preziosi documenti della storia della nostra città.

Per informazioni:

Biglietteria Musei di Strada Nuova: tel. 010 275 9185 - biglietteriabookshop@comune.genova.it

#IOVADOALMUSEO

Con la riapertura dei luoghi di cultura, il giovedì pomeriggio torna a Palazzo Bianco l'appuntamento con #IOVADOALMUSEO, approfondimenti e laboratori per avvicinare i bambini al mondo dei musei e dell’arte e per stimolarne la curiosità, a cura della cooperativa Solidarietà e Lavoro.

L'iniziativa, dedicata ai ragazzi dai 6 ai 12 anni, è pensata per accompagnare il ciclo di incontri del giovedì con i conservatori dei Musei Civici, rivolti al pubblico adulto

Il prossimo appuntamento è giovedì 4 marzo con "Riflessi e rifletti?". I bambini saranno guidati ad osservare Allegoria della Giustizia di Giovanni Andrea De Ferrari e, con l’aiuto di lampade e candele, analizzeranno come gli oggetti reali riflettano la luce a seconda della fonte luminosa.

Prenotazione obbligatoria:

tel.  010 275 9185 - 348 3578728 - edu@solidarietaelavoro.it

Costo € 5 a bambino (che comprende ingresso, approfondimento e laboratorio didattico). Possono partecipare max 5 bambini

CASTELLO D'ALBERTIS

A Castello D’Albertis, con il biglietto di ingresso e su prenotazione, visita accompagnata a cura di Solidarietà e Lavoro.

Il venerdì, con il biglietto di ingresso e su prenotazione, A più voci...passeggiata in museo a due con intervento del direttore del museo.

Primo appuntamento: venerdì 5 marzo h 11 e h 16 con le foto inedite degli aborigeni australiani, acquistate a fine 1800 e diventate mezzo di contatto con gli aborigeni odierni, attraverso la collaborazione con l'Università di Sydney

Alle 16.30 "Esplora il museo" per i bambini dai 5 ai 10 anni.

Un coinvolgente laboratorio dove si costruiranno i binocoli per curiosare nel museo immaginando di essere dei piccoli esploratori in giro per il mondo-

È necessaria la prenotazione: castellodalbertis@solidarietaelavoro.it

Costo 6 € a bambino, comprensivo di ingresso. Max 7 partecipanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liguria in zona gialla: riaprono i musei e l'Acquario

GenovaToday è in caricamento