rotate-mobile
Attualità Sturla

Inaugurazione di due nuovi murales di Speedy Graphito e Lady M per il 'Gaslini Art Project'

Sono 10 gli artisti di fama internazionale che si alterneranno, fino alla fine di ottobre 2022, per proporre la propria interpretazione sul tema dei sogni, dando vita ad una serie di murales che doneranno una nuova veste ai padiglioni dell’ospedale pediatrico Gaslini

Venerdì 23 settembre, dalle ore 9 alle ore 10.30 nel piazzale antistante il padiglione 20 dell'Istituto Giannina Gaslini si svolgerà l'inaugurazione di due nuovi murales del "Gaslini Art Project" alla presenza degli artisti: Speedy Graphito e Lady M, che saranno accolti dal direttore generale dell'ospedale Gaslini, Renato Botti.

Si tratta dei murales numero 7 e 8 del progetto artistico che coinvolge l'ospedale pedriatico Gaslini, che saranno inaugurati alla presenza dei due autori. “Gaslini Art Project” si inserisce nel più ampio progetto del “Nuovo Gaslini” che si appresta a diventare una città della scienza e della salute per i bambini, dove anche l’arte potrà fare la differenza nella percezione del contesto ospedaliero.

Un murales porta la firma di Speedy Graphito, pittore francese considerato un pioniere del movimento francese della Street Art, che utilizza stencil e pennelli per creare dipinti, stampe e murales di street art. Dal 1984, il suo lavoro è apparso in numerose mostre in tutto il mondo e ha creato molti eventi di performance.

L'altra opera è stata realizzata da Lady M, nome d'arte di Emilie Sajot, che è entrata a far parte dell'Opera di Parigi nel 2006 come pittrice decorativa dove, a contatto con i più grandi scenografi, ha sviluppato la sua professionalità e creatività esplorando le tecniche della materia e del colore.

Le grandi tele dell'Opera la portano naturalmente al desiderio di "grandi formati", come al Gaslini, dove ha cambiato il volto del pronto soccorso. Subito dopo l'inaugurazione ci sarà una festa con il campione di freestyle Vanni Oddera e mototerapia per i piccoli pazienti.

Vanni Oddera, motociclista savonese campione di motocross freestyle, ha inventato la mototerapia nel 2009 lungo i corridoi dei reparti di ematologia e oncologia dell’ospedale pediatrico genovese e, da allora, ogni anno ha regalato visite, esibizioni di salti acrobatici con la sua moto, feste, donazioni e molte altre iniziative per sostenere il cammino dei piccoli malati oncologici.

In occasione della realizzazione dei murales da parte di questi artisti conosciuti a livello internazionale, è stata organizzata una visita privata degli street artist Speedy Graphito e Lady M ai ragazzi ricoverati nel reparto di neuropsichiatria, per fare piccoli laboratori artistici con i pazienti, in collaborazione con un artista che farà provare la BodyPainting ai ragazzi.

Al momento di intrattenimento e spensieratezza parteciperà anche Vanni Oddera, che entrerà per la prima volta in questo delicato reparto con la sua moto. In seguito, nel pomeriggio Vanni Oddera - in visita privata - tornerà a portare emozioni ai piccoli pazienti del reparto di Emato-Oncologia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurazione di due nuovi murales di Speedy Graphito e Lady M per il 'Gaslini Art Project'

GenovaToday è in caricamento