Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità

Ex Ilva, l'Anpi appoggia la protesta: "Anche gli enti locali devono stare vicino ai lavoratori"

I lavoratori ex Ilva di Cornigliano protestano contro la decisione di Acciaierie d’Italia di non sospendere la cassa integrazione per tutti i 981 operai dello stabilimento invitando le amministrazioni

In vista della manifestazione di venerdì mattina anche l'Anpi si schiera al fianco dei lavoratori ex Ilva di Cornigliano che protestano contro la decisione di Acciaierie d’Italia di non sospendere la cassa integrazione per tutti i 981 operai dello stabilimento invitando le amministrazioni: "Vi preoccupano le tensioni a Cornigliano? Il Governo parli chiaro, ma gli enti locali sappiano stare accanto ai lavoratori".

"Venerdì 25 giugno - prosegue l'Anpi in una nota -  potrebbe essere una giornata fondamentale per il futuro dell'ex Ilva di Cornigliano. Una fabbrica che sta a cuore a tutti i genovesi, non solo per il ruolo strategico che ha. A noi di Anpi ricorda, in particolare, che fu il luogo di lavoro e di lotta politico sindacale di Guido Rossa, a cui è intitolata anche la società di mutuo soccorso dello stabilimento".

"Anpi è a fianco dei lavoratori nel chiedere al Governo certezze sul futuro dell'acciaio a Genova e il rispetto degli accordi presi in passato, soprattutto in un delicatissimo momento come quello attuale per l'Italia e il mondo del lavoro post-pandemia. Vogliamo anche sollecitare gli enti locali genovesi e liguri a schierarsi senza esitazione e in modo deciso a fianco dei lavoratori che rifiutano la cassa integrazione e chiedono solo di lavorare. Soprattutto perché lavoro ce n'è. I blocchi stradali e gli altri disagi di questi giorni nascono dalla necessità di farsi ascoltare da chi deve prendere le decisioni, accogliere le loro istanze e farle proprie. Per tutti questi motivi, Anpi Genova è convintamente a fianco dei lavoratori dello stabilimento ex ILVA di Cornigliano".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Ilva, l'Anpi appoggia la protesta: "Anche gli enti locali devono stare vicino ai lavoratori"

GenovaToday è in caricamento