menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata Mondiale contro l'aids, Toti: «La battaglia non è ancora vinta»

Il governatore ligure ha ricordato con un post la 34esima Giornata Mondiale contro l'aids

Martedì 1 dicembre si celebra la 34esima Giornata Mondiale contro l'aids, «un'opportunità fondamentale per sensibilizzare i cittadini sul virus dell'hiv - scrive sulla sua pagina Facebook il governatore Toti -. In questo anno difficile, in cui tutto il mondo è impegnato nella lotta contro un altro virus, non dimentichiamoci delle battaglie che non abbiamo smesso di combattere e che ci insegnano che, con lavoro e determinazione, nessun traguardo è irraggiungibile».

«In Italia - prosegue Toti - nel 2019 sono state segnalate 2.531 nuove diagnosi di infezione da Hiv, di cui 72 in Liguria, il numero più basso da quando nel 2003 è stata istituita la sorveglianza. Siamo sulla strada giusta e questo grazie ai nostri infettivologi e ai medici che oggi, con il Covid, abbiamo imparato a conoscere ma che lavorano per tutti noi da sempre».

«La Liguria - scrive ancora il governatore - è la prima regione ad aver introdotto il test gratuito per tutte le persone ricoverate nei nostri ospedali tra i 18 e i 65 anni, offre gratuitamente il test in tutti gli ambulatori Asl e in tutti i presidi sanitari, ha mantenuto 6 poli di cura su tutto il territorio regionale a cui afferiscono circa 3500 pazienti, di cui 1500 al San Martino di Genova, dove è stato costituito anche il primo ambulatorio ligure per l’assunzione di una terapia a scopo preventivo, evitando ai cittadini liguri di recarsi fuori regione per usufruire di questo servizio».

«La battaglia non è ancora vinta - conclude Toti -, non dimentichiamolo: impegniamoci insieme, con prevenzione, controllo, informazione, solidarietà e soprattutto coraggio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento