Il 20 novembre è la Giornata Internazionale per i Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

È il giorno in cui la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia venne approvata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Genova partecipa con la Lanterna illuminata di azzurro

Il 20 novembre, ogni anno, quasi tutti i paesi del mondo celebrano la "Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza": un inno al diritto di essere bambini, di crescere nei tempi giusti, di sbagliare per imparare, di poter giocare, di poter studiare, di essere ascoltati.

Anche Genova ricorda i suoi piccoli cittadini, con la Lanterna illuminata di azzurro in collaborazione con il Comitato Regionale Unicef Liguria.

Ma perché si celebra questa ricorrenza? Bisogna risalire al 1989 quando - proprio il 20 novembre - l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, a New York, approvò la Convenzione Internazionale sui Diritti dell'Infanzia. La Convenzione - a cui aderiscono 194 Paesi nel mondo - è stata poi ratificata dall'Italia nel 1991. Ad aver aderito per ultima, nel 2015, la Somalia.

Questo importante documento definisce gli obblighi degli Stati e della comunità internazionale nei confronti dei bambini, e i suoi articoli possono essere raggruppati in quattro categorie, punti cardine della Convenzione:

1- Principio di non discriminazione

2- Superiore interesse del bambino

3- Diritto alla vita, sopravvivenza e sviluppo

4- Ascolto delle opinioni del bambino

Gli Stati che hanno aderito alla ratifica della Convenzione non possono adottare nessun'altra legge che risulti in conflitto con questi principi. In più, ogni cinque anni, ciascun Paese deve sottoporre al Comitato sui Diritti dell'Infanzia un rapporto periodico sui provvedimenti adottati per applicare le norme previste dalla Convenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferrari distrutta per Marchetti mentre si allena a Pegli

  • La Liguria torna in zona gialla, ma si attende il nuovo (e più severo) dpcm: cosa si sa

  • Covid, firmato il nuovo dpcm: spostamenti, asporto e scuola, cosa prevede

  • Liguria in zona arancione con i nuovi parametri: cosa cambia

  • Il genovese "Fotografo dei Puffi" conquista i social: «Così faccio conoscere la Liguria con fantasia e ironia»

  • Liguria gialla o arancione da domenica, attesa per la nuova ordinanza

Torna su
GenovaToday è in caricamento