rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Attualità

Azzardo, il coordinamento Mettiamoci in Gioco: "È una piaga sociale, giunta Toti non aiuta"

Il coordinamento territoriale "Mettiaoci in gioco" ha recentemente incontrato le istituzioni locali e i consiglieri regionali per sollecitare l'applicazione delle leggi e dei regolamenti già esistenti

Tutelare il cittadino dalla piaga sociale del gioco d'azzardo. Questo è l'obiettivo del coordinamento territoriale "Mettiaoci in gioco" che ha recentemente incontrato le istituzioni locali e i consiglieri regionali per sollecitare l'applicazione delle leggi e dei regolamenti già esistenti.                              

Per quanto riguarda l’audizione con i capigruppo del consiglio comunale, l’interlocuzione per il coordinamento è stata efficace e sono emerse disponibilità per la riattivazione della consulta - adottata con deliberazione del consiglio comunale - strumento indispensabile per l’applicazione integrale del Regolamento sale da gioco e giochi leciti. "Rimangono ancora da verificare le questioni legate a orari, distanze dai punti sensibili (ad esempio la distanza delle 'macchinette' dalle scuole dell’obbligo), le pubblicità e altro, tutti elementi che devono essere maggiormente indagati e controllati" sono le parole di Antonio Molari e Domenico Chionetti, portavoce del coordinamento.

Se i consiglieri di Comune e Regione hanno prestato attenzione al dramma delle vittime dell’azzardo che interessa la salute, la finanza e il fallimento sociale di molti cittadini genovesi e liguri, il coordinamento attacca l'amministrazione Toti: "Sensibilità che purtroppo non si è avuta dalla Giunta regionale che, come noto, ha bocciato l’emendamento presentato dall’opposizione che veniva incontro a parte delle ragioni presentate da noi. La politica ha il dovere di considerare l’azzardo un grave problema che ha ricadute drammatiche su persone e famiglie e non può essere un tema utilizzato per accattivarsi o meno consensi elettorali".

Il coordinamento continuerà nell’opera di informazione e persuasione affinché anche Genova, come molti altri Comuni, rispetti le regole e le limitazioni indicate dalla legge 17 del 2013 rispetto al gioco d’azzardo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzardo, il coordinamento Mettiamoci in Gioco: "È una piaga sociale, giunta Toti non aiuta"

GenovaToday è in caricamento