rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità Sampierdarena / Via Antonio Cantore

I giochi di una volta a Sampierdarena: un tuffo nel passato che fa bene al cuore

Manifestazione andata in scena nel pomeriggio di sabato: grandi e piccini si sono cimentati con 'grette', biglie, salto della corda, subbuteo e shanghai, poi merenda dal sapore antico con pane, burro e zucchero

Il morso alla fetta di pane con burro e zucchero è l'epifania di Joyce in un tiepido pomeriggio autunnale a Sampierdarena. La mente torna alla merenda preparata, a seconda dell'età, dai nostri nonni o dai nostri genitori, quando il mondo sembrava più bello, e forse lo era davvero. E l'evento andato in scena sabato 1° ottobre 2022 tra via Cantore e piazzetta Croce d'Oro è uno di quelli che fanno davvero bene al cuore: un tuffo nel passato alla scoperta dei 'giochi di una volta', dai più grandi semplicemente dimenticati e dai più piccoli mai conosciuti, ma in grado di unire generazioni diverse regalando gioia e allegria.

Sampierdarena, i giochi di una volta emozionano grandi e piccini. Foto

Il 'pàmpano', le 'grette', le biglie e il maxi torneo di shanghai con le canne di bambù sono solo alcuni dei giochi che sono stati proposti a grandi e piccini a Sampierdarena. E poi ancora il calciobalilla o biliardino, il subbuteo, il ping pong, salto della corda  e il tiro alla fune, piste improvvisate dove sfidarsi a suon di 'bicellate' e salto della corda. Giochi semplici, che arrivano dal passato, ma in grado di emozionare e coinvolgere anche la 'generazione touch', i nativi digitali, in un ponte ideale tra generazioni che culmina nella già citata merenda. Semplice e genuina, golosa e nutriente. Pane, burro e zucchero. Una macchina del tempo in un morso, quasi una rivelazione spirituale. 

“I bambini di un tempo nemmeno troppo lontano - ha spiegato Enrico Mendace, presidente della Pro Loco Sampierdarena San Teodoro - trascorrevano le loro giornate divertendosi con giochi che facilitavano e stimolavano creatività e socialità. Quando si parla di giochi di una volta, si ritrova un tesoro di emozioni comuni a tutti gli adulti. Trasmettere tali emozioni ai giovani significa creare un ponte intergenerazionale non solo all’insegna del divertimento e della creatività, ma anche con importanti valenze culturali ed educative".

L'evento rientra all'interno di un progetto finanziato da Regione Liguria e Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e ha ricevuto il patrocinio del Comune di Genova. Capofila del progetto la Proloco Sampierdarena San Teodoro, con la collaborazione di Soc. Coop. Sociale Lanza del Vasto, Officina creativa Visual Thinks, Istituto Don Bosco, Sport & Go, l'associazione Fey Alegria, Federazione italiana gioco ciclo tappo, Gruppo escursionistico giovanile Valle Scrivia, Club Old Subbuteo Pier Crew e altri sponsor.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giochi di una volta a Sampierdarena: un tuffo nel passato che fa bene al cuore

GenovaToday è in caricamento