Siglato il gemellaggio tra Genova e la città di Ryazan in Russia

Ryazan ha dato i natali a Fiodor Poletaev, caduto a Cantalupo Ligure il 2 febbraio 1945 mentre combatteva con i partigiani della Brigata Oreste

Dal 2  al 4 agosto l’assessore alle Pari Opportunità, con delega alle Politiche Europee e Internazionali e alla Cooperazione Internazionale, del Comune di Genova Arianna Viscogliosi è nella Federazione Russa per sottoscrivere l’accordo di gemellaggio fra la Superba e Ryazan.

«Si tratta di evento importante e molto atteso – commenta l’assessore Arianna Viscogliosi che ha siglato il gemellaggio insieme a Julia Rokotyanskaya, capo della città russa-. Le nostre città sono legate da un rapporto speciale: Ryazan ha dato i natali a Fiodor Poletaev, caduto a Cantalupo Ligure il 2 febbraio 1945 mentre combatteva con i partigiani della Brigata Oreste - Divisione Cichero e la sua tomba, nel cimitero di Staglieno, è da sempre  meta di  delegazioni straniere e semplici cittadini. Poletaev è uno dei pochissimi cittadini stranieri cui la Repubblica ha conferito la medaglia d’oro al valor militare. E’ in questo contesto che sono nati, e si sono consolidati nel corso degli anni,  scambi di esperienze e conoscenze nei settori del turismo, della cultura, dell’istruzione, delle politiche sociali e giovanili».

La regione di Ryazan, situata a circa 200 chilometri a Sud-Est di Mosca, rappresenta un’area in piena espansione economica ed industriale, in grado di offrire diverse opportunità economiche e commerciali  alle imprese liguri. Il Patto di gemellaggio prevede la collaborazione nei settori dell’industria, imprenditoria,  commercio, scienza e sport. E ancora, attenzione a temi quali l’ecologia, la politica a favore dei giovani e la garanzia di pari diritti e opportunità economiche, sociali e lavorative tra uomini e donne.

La città e la regione di Ryazan sono inoltre un importante bacino turistico per Genova, in quanto fanno riferimento direttamente agli aeroporti di Mosca, in particolare Domodedovo e Vnukovo, da cui partono i voli diretti Genova-Mosca, operati da S7 e Pobeda, le compagnie aeree con cui il Comune di Genova collabora con azioni di co-marketing, che hanno contribuito al rapido aumento del turismo russo verso la nostra città (oltre +33% nella prima metà del 2019, rispetto ad analogo periodo del 2018)

Per realizzare quanto siglato Genova e Ryazan continueranno e intensificheranno le azioni di promozione della città e marketing territoriale già realizzate in questi anni nella Federazione Russa dal Comune di Genova. In particolare dopo la firma del Protocollo d’intesa con Mosca nel 2016, che ha visto nel maggio dello scorso anno  la nostra città ospite nella Federazione Russa  per le “Giornate di Genova a Mosca”, dove sono state presentate ai media, ai tour operator e agli investitori russi le nostre bellezze culturali e turistiche, e le aziende liguri leader nei settori energia, mobilità, ingegneria e telecomunicazioni. Il protocollo con Mosca è stato rinnovato quest'anno all'inizio di giugno, nel quadro della missione di Genova Città Ospite del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, guidata dal Sindaco Bucci.

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

Torna su
GenovaToday è in caricamento