rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Foce / Viale delle Brigate Partigiane

Foce, completato il restyling delle aiuole di viale Brigate: tra l’asfalto tornano i fiori

Dopo quasi due anni di lavori, la vista dall’alto ha incantato i genovesi: l’investimento è stato di un milione e mezzo di euro

A quasi due anni dall’avvio dei lavori, le aiuole di viale Brigate Partigiane, alla Foce, sono tornate allo splendore delle origini.

Il restyling è stato cofinanziato dalla Regione tramite il fondo strategico regionale con un milione e mezzo di euro, e i lavori sono stati portati avanti dal Comune tramite Aster. Il progetto era partito dopo una raccolta firme lanciata sulla pagina Facebook “Genova contro il degrado”, 3.600 persone che avevano sottoscritto la richiesta di rimettere in ordine e far rifiorire le aiuole che “tagliano” le carreggiate nei viali Duca d’Aosta, Brigate Partigiane e Brigata Bisagno.

L’avvio dei lavori aveva scatenato qualche polemica per il taglio di decine di posteggi, ma il risultato finale sembra avere messo d’accordo tutti: la vista dall’alto, come ha fatto notare anche il presidente della Regione, Giovanni Toti, è davvero suggestiva.

«Questa riqualificazione fa parte di tutti quegli interventi, che comprendono anche la copertura del Bisagno e lo scolmatore, che abbiamo messo in campo per restituire a cittadini e turisti una città più sicura e anche più bella», ha detto Toti, mentre Anna Maria Scotto, una delle fondatrici del gruppo “Genova, contro il degrado”, ha voluto ringraziare il sindaco Marco Bucci per avere ascoltato la richiesta: «Sono molto felice, a qualcosa è servito il nostro gruppo».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foce, completato il restyling delle aiuole di viale Brigate: tra l’asfalto tornano i fiori

GenovaToday è in caricamento