Il volto di Faber protagonista di un murales ai Giardini Luzzati

Dal 12 dicembre e sino al 20 l'artista Umberto Cufrini è impegnato nella realizzazione di un'opera sul voltino di piazza Rostagno, dedicata a Fabrizio De André

Il volto di Faber entra a far parte del piccolo “museo a cielo aperto” realizzato ai Giardini Luzzati, già scelti da artisti come Tellas e Eduardo Mono Carrasco per come location per la loro street art. Questa volta a lasciare il segno è Umberto Cufrini, che dal 12 e sino al 20 dicembre è impegnato nella realizza un murales di 2 metri per 3 sul voltino di piazza Rostagno, sul retro del nido di infanzia di San Donato, nello spazio sottostante i Giardini.

Protagonista dell’opera, come detto, sarà Fabrizio De André, il cui volto « diventa una sorta di feticcio in grado di abbattere le distanze dettate dal tempo e dallo spazio per avvicinare a noi i grandi personaggi del XX secolo - fanno sapere dai Luzzati -  Il volto di De Andrè rimarrà così testimonianza perenne ai Giardini Luzzati - Spazio Comune, luogo di condivisione ed inclusione per eccellenza. Trasmettendo, attraverso questa installazione, l'immenso valore umano, artistico e culturale di una poetica di disagio degli ultimi ancora oggi attuale. Attraverso testi, musica e parole Faber, più di ogni altro, è riuscito con le sue canzoni a fornire uno spaccato realistico e poetico della nostra società e della precaria condizione dell'essere umano. Il suo spirito ci anima e ci spinge ogni giorno a combattere in “direzione ostinata e contraria” contro pregiudizi e intolleranza».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cufrini arriva a Genova grazie alla collaborazione con i Meganoidi: classe 1971, dopo la laurea in Scultura ha operato in diversi ambiti artistici spaziando dalla pittura all’installazione, dalla grafica alla scenografia. Tre le personali a lui dedicate, l’esposizione frusinate “Momentaneamente assente” del 2004, riproposta qualche mese dopo presso la Galleria Artico di Perugia. Dal 2005 Cufrini è direttore artistico dell’Associazione Culturale “Rigenerazione” di Frosinone per la quale crea gallery113, spazio multifunzionale sede di mostre e attività culturali, nel 2008 ha realizzato una serie di ritratti su t-shirt per il cantautore Marco Castoldi, in arte Morgan, e dal 2009 al 2019 si è dedicato alla tecnica pittorica materica per installazioni e murales dedicati a grandi Icone italiane e non, che vengono rappresentate in una forma originale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento