Euroflora, assalto a Parchi e musei: «Servono altri volontari»

Migliaia le persone che negli ultimi 5 giorni hanno visitato la manifestazione, che include anche Gam, Raccolte Frugone e Wolfsoniana. E l'assessore al Marketing e alla Cultura lancia l'appello

Oltre 178mila biglietti venduti, più di 15mila ingressi per la giornata del 25 aprile, decine di pullman turistici a occupare corso Europa e lunghe file per entrare ai Parchi di Nervi: l’edizione 2018 di Euroflora sembra proseguire all’insegna del successo, e da parte del Comune arriva l’appello ai genovesi perché diano una mano a gestire il flusso dei visitatori, soprattutto nei musei  di Nervi, presi d’assalto durante le esplorazioni dei Parchi.

L’appello arriva dall’assessore comunale al Marketing territoriale e alla Cultura, Elisa Serafini, che ha già annunciato che trascorrerà il pomeriggi della festa della Liberazione a consegnare materiale informativo e appendere giacche alla Galleria d’Arte Moderna: «Abbiamo così tanti visitatori nei Musei di Nervi che i volontari non bastano più - ha confermato Serafini - Siamo quindi alla ricerca di nuovi cittadini che vogliano donare qualche ora alla nostra città. Ricordatevi che un turno di “servizio” dà diritto a un pass Euroflora».

Oltre 5mila visitatori nei Musei

Dal 21 aprile a oggi sono state migliaia le persone che hanno scelto Genova come meta per visitare Euroflora, con un picco domenica, quando i Parchi hanno raggiunto la capienza massima di 20mila persone (poco già di 18mila i visitatori, il resto composto da bambini, che non pagano il biglietto, e operatori della manifestazione). 

Anche i musei di Nervi hanno positivamente risentito della kermesse, diventando parte integrante tra opere d’arte e allestimenti floreali e consentendo l’accesso gratuito a chi è in possesso del biglietto Euroflora: nella giornata di martedì sono stati 2.200 gli ingressi alla Gam, 2.741 quelli alle Raccolte Frugone (che attualmente e ospitano la mostra sugli illustratori contemporanei “Ciao”), 826 quelli alla Wolfsoniana, per un totale di 5767 persone in giro per i musei del levante cittadino. 

Il balletto torna nei Parchi con il Rotary

E sempre martedì, sul palco allestito davanti alla Gam è andato in scena lo spettacolo organizzato dal Rotary di Genova con protagonisti i due primi ballerini della Scala di Milano, Sabrina Bazzo e Andrea Volpintesta, che si sono esibiti in punta di piedi per una platea composta da circa 600 persone. L’obiettivo, ha confermato il Comune, è riportare la grande danza nei Parchi così come accaduto in passato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Derubato tre volte in una notte, l'ultimo ladro lo abbraccia per 'consolarlo'

  • Autostrade, concluse le ispezioni nelle gallerie; diventano gratis 150 km

  • Lite fra sorelle, la polizia scopre piante di marijuana nell'orto

  • Previsioni traffico estate 2020, un solo giorno da bollino nero

  • Inaugurato il nuovo ponte di Genova, fra «orgoglio e commozione»

  • Polizia locale, concorso per 38 assunzioni a tempo indeterminato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento