Euroflora, assalto a Parchi e musei: «Servono altri volontari»

Migliaia le persone che negli ultimi 5 giorni hanno visitato la manifestazione, che include anche Gam, Raccolte Frugone e Wolfsoniana. E l'assessore al Marketing e alla Cultura lancia l'appello

Oltre 178mila biglietti venduti, più di 15mila ingressi per la giornata del 25 aprile, decine di pullman turistici a occupare corso Europa e lunghe file per entrare ai Parchi di Nervi: l’edizione 2018 di Euroflora sembra proseguire all’insegna del successo, e da parte del Comune arriva l’appello ai genovesi perché diano una mano a gestire il flusso dei visitatori, soprattutto nei musei  di Nervi, presi d’assalto durante le esplorazioni dei Parchi.

L’appello arriva dall’assessore comunale al Marketing territoriale e alla Cultura, Elisa Serafini, che ha già annunciato che trascorrerà il pomeriggi della festa della Liberazione a consegnare materiale informativo e appendere giacche alla Galleria d’Arte Moderna: «Abbiamo così tanti visitatori nei Musei di Nervi che i volontari non bastano più - ha confermato Serafini - Siamo quindi alla ricerca di nuovi cittadini che vogliano donare qualche ora alla nostra città. Ricordatevi che un turno di “servizio” dà diritto a un pass Euroflora».

Oltre 5mila visitatori nei Musei

Dal 21 aprile a oggi sono state migliaia le persone che hanno scelto Genova come meta per visitare Euroflora, con un picco domenica, quando i Parchi hanno raggiunto la capienza massima di 20mila persone (poco già di 18mila i visitatori, il resto composto da bambini, che non pagano il biglietto, e operatori della manifestazione). 

Anche i musei di Nervi hanno positivamente risentito della kermesse, diventando parte integrante tra opere d’arte e allestimenti floreali e consentendo l’accesso gratuito a chi è in possesso del biglietto Euroflora: nella giornata di martedì sono stati 2.200 gli ingressi alla Gam, 2.741 quelli alle Raccolte Frugone (che attualmente e ospitano la mostra sugli illustratori contemporanei “Ciao”), 826 quelli alla Wolfsoniana, per un totale di 5767 persone in giro per i musei del levante cittadino. 

Il balletto torna nei Parchi con il Rotary

E sempre martedì, sul palco allestito davanti alla Gam è andato in scena lo spettacolo organizzato dal Rotary di Genova con protagonisti i due primi ballerini della Scala di Milano, Sabrina Bazzo e Andrea Volpintesta, che si sono esibiti in punta di piedi per una platea composta da circa 600 persone. L’obiettivo, ha confermato il Comune, è riportare la grande danza nei Parchi così come accaduto in passato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

Torna su
GenovaToday è in caricamento