rotate-mobile
Attualità

Allarme esuberi trasporto ferroviario merci: in Liguria 220 addetti in buona parte in 'ferie d'ufficio'

"Una buona parte del personale - denunciano i sindacati - è stata messa in ferie d'ufficio in attesa di capire come gestire gli esuberi che si verranno a creare se non ci sarà la ripresa delle attività dei traffici marittimi"

Nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra Mercitalia Rail, l'azienda del gruppo Ferrovie dello Stato che gestisce il servizio di trasporto merci su ferro, e Filt Cgil Fit Cisl Uiltrasporti Ugl Fast.

In Liguria l’Azienda occupa circa 220 addetti ai treni: "Oggi - denunciano i sindacati - una buona parte del personale è stata messa in ferie d'ufficio in attesa di capire come gestire gli esuberi che si verranno a creare se non ci sarà la ripresa delle attività dei traffici marittimi. La situazione è molto preoccupante in quanto nel confronto tra l'ultimo trimestre del 2021 e l'ultimo trimestre del 2022 c'è stato un calo del 40 per cento dei servizi in parte dovuti alla competizione di altri operatori ma in parte anche a seguito del calo generalizzato dei traffici".

Le organizzazioni sindacali hanno chiesto all’azienda un piano trasparente di gestione delle ricadute occupazionali che escluda il ricorso alla mobilità geografica non volontaria, anche se temporanea (trasferte) e si concentri sull’attivazione degli strumenti contrattuali previsti in questi casi a tutela del personale a partire dalla mobilità intrasocietaria.

La richiesta di Filt Cgil Fit Cisl Uiltrasporti Ugl Fast è quella del mantenimento della condizione reddituale e delle sedi di lavoro degli addetti all’interno del gruppo Fsi. La prossima riunione tra le parti si terrà il 28 febbraio. Insieme alla vertenza che sta coinvolgendo le lavoratrici e i lavoratori della Mercitalia, Filt Cgil Fit Cisl Uiltrasporti Ugl Fast "sono fortemente preoccupate per il futuro del settore: in una regione come la Liguria dove le carenza di infrastrutture limita lo sviluppo economico e produttivo del territorio, condizione che spesso limita il diritto alla mobilità delle persone, sarebbe opportuno un maggior coinvolgimento di istituzioni e politica a sostegno del trasporto merci su ferro, anche nell’ottica di uno sviluppo sostenibile e rispettoso dell’ambiente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme esuberi trasporto ferroviario merci: in Liguria 220 addetti in buona parte in 'ferie d'ufficio'

GenovaToday è in caricamento