rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Attualità

Goa Boa cancellati i concerti agli Erzelli per “ragioni tecniche”

Le date sono state riprogrammate per settembre al Porto Antico. La scelta degli organizzatori sarebbe dovuta a problemi tecnici nati dal rinvio del concerto di Blanco fermo per un incidente

Colpo di scena in casa GoaBoa: i concerti del festival The Next Day previsti a giugno e luglio agli Erzelli sono stati cancellati. Era la prima volta della kermesse in questa location, considerata da più parti luogo simbolo di innovazione e futuro. Gli spettacoli si terranno in altre date all'Arena del Mare del Porto Antico ma tra due mesi: a settembre, (eccezion fatta per Gué Villabanks).

"Alla luce di ragioni tecniche, organizzative e sanitarie - si legge in una comunicazione diramata all'improvviso mercoledì sera - nel massimo rispetto di necessità e aspettative di pubblico e artisti, si è reputato necessario riprogrammare tutti i concerti inizialmente previsti nei mesi di giugno e luglio, spostandoli all’Arena del Mare in Porto Antico di Genova".

Una serie di sfortunati eventi ha colpito questa edizione del GoaBoa che doveva iniziare il 24 giugno, a San Giovanni, ma che evidentemente non ha ricevuto nemmeno la protezione del santo patrono della città: prima l'annullamento, alla vigilia dell'apertura, del concerto di Blanco (tra i più attesi) poi la rissa sul palco, diventata virale, tra la crew del rapper Big Vibe e il personale di sicurezza e infine la scivolata giù dalla collina con il rinvio, ben oltre il 'next day' ma proprio al futuro, di tutte le date.

Tra le ipotesi: introiti non incassati e problemi di natura contrattuale-organizzativa

La scelta degli organizzatori, secondo quanto appreso da fonti vicine alla kermesse, sarebbe dovuta a problemi tecnici nati dal rinvio del concerto di Blanco fermo per un incidente. Forse l'introito non incassato avrebbe fatto mancare la copertura economica necessaria per mantenere la struttura agli Erzelli, che dopo solo due serate sarà invece smontata. Non sono esclusi nemmeno problemi di natura contrattuale-organizzzativa tra il patron del festival Totò Miggiano e gli artisti: anche la data di Brunori, già prevista al Porto Antico per mercoledì prossimo, a una settimana è saltata, come appreso da GenovaTodaycon comunicazione odierna.

Non va più a fondo Miggiano che, attraverso il suo ufficio stampa, conferma a GenovaToday le "ragioni tecniche, organizzative e sanitarie". Queste ultime particolarmente urticanti per il pubblico se si pensa che fino all'altro ieri lo slogan intonato era "quanto è bello tornare ad accalcarci" e i contagi da covid erano già in risalita. L'attenzione si sposta dunque sull'organizzazione e sulla location non particolarmente apprezzata per chi ha raggiunto la collina in auto ed è poi rimasto imbottigliato nel traffico. Pioggia di lamentele anche sulle pagine social del festival da parte degli spettatori che avevano già acquistato i biglietti, anche da fuori Genova, e si trovano "scippati" dello spettacolo a pochi giorni dalla data e per di più rinviata di due mesi.

Le nuove date

Ecco dunque le nuove date:

14.07 Gué_Villabanks
(inizialmente previsto il 30.06.22 agli Erzelli)

08.09 Brunori
(inizialmente previsto il 06.07.22, già previsto al Porto Antico)

15.09 Elisa 
(inizialmente previsto il 02.07.22 agli Erzelli)

16.09 Lrdl_Tananai
(inizialmente previsto il 01.07.22 agli Erzelli)

I biglietti acquistati restano validi per le nuove date.

Prevendite disponibili su Ticketone.it e Mailticket.it

Tutte le info, rimborsi, orari etc su info@goaboa.it

Per quanto riguarda Blanco, lo staff del festival fa sapere che "si continua a lavorare con lo staff dell'artista alla ricerca della migliore soluzione per il recupero del concerto di Genova. Manca oramai pochissimo, ci siamo quasi ma serve ancora un pochino di pazienza per sistemare gli ultimi dettagli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goa Boa cancellati i concerti agli Erzelli per “ragioni tecniche”

GenovaToday è in caricamento