menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo il gelato, il dolce per Pasqua: dal 17enne Diego Costi un'altra ricetta per chi ha il morbo di Crohn

Il giovanissimo pasticcere, lui stesso affetto dalla malattia e nominato Alfiere della Repubblica per la sua creazione, ha lavorato a stretto contatto con la pastry chef Edvige Simoncelli

Ad appena 17 anni, il genovese Diego Costi è uno dei pasticceri italiani più noti (e giovani) d’Italia: nominato Alfiere della Repubblica Italiana per aver creato un gelato che possono gustare anche le persone affette dal morbo di Crohn, Costi si è nuovamente messo all’opera per realizzare un dolce pasquale digeribile anche per chi, a causa della malattia, è costretto a escludere dalla dieta latticini, cioccolato, grassi animali e glutine.

Costi, lui stesso affetto dal morbo di Crohn (una malattia infiammatoria cronica dell’intestino), ha realizzato un dolce in collaborazione con la party chef Edvige Simoncelli: si chiama Banana Sprint, ed è stato validato dal Team Scientifico Global di Nestlé Health Science per la Fase 2 della Dieta di Esclusione per la Malattia di Crohn, una terapia nutrizionale che prevede l’inserimento di alcuni alimenti come la banana, la fragola e la farina di riso, protagonisti del dolce. A oggi in Italia sono 150.000 le persone affette dalla Malattia di Crohn.

“Una cucina che sa rispondere a tutte le esigenze nutrizionali è essenziale per sentirsi inclusi a tavola e i giovani con la Malattia di Crohn lo sanno bene. Quella che abbiamo creato è una ricetta primaverile che strizza l'occhio all' estate, ideale per chi é affetto da Malattie Infiammatorie Croniche dell'Intestino - ha spiegato Edvige Simoncelli, premiata Pastry Chef dell'anno 2020 per la guida Ristoranti d'Italia del Gambero Rosso - Completa sotto l'aspetto nutrizionale, è pensata per chi non vuole rinunciare al gusto e alla gioia di mangiare insieme e vuole imparare a cucinare per sé o per i propri cari durante le festività pasquali”.

dolce crohn

Il dolce è stato creato nell’ambito della campagna “Crohnviviamo – Storie di giovani che la Malattia di Crohn non può fermare”, promossa da Nestlé Health Science con la collaborazione di Amic Onlus, associazione pazienti di riferimento in Italia. Diego aveva già dato sfoggio della sua creatività nel 2019, quando aveva avviato un percorso di cucina inclusiva in ambito scolastico realizzando il gelato “Fior di Sole” per i pazienti con la Malattia di Crohn.

 «Sono onorato di collaborare alla campagna - ha detto il 17enne, associato di Amici Onlus - mi consente di trasmettere un messaggio importante a tutte le persone, come me, affette dalla Malattia di Crohn. Dalla ricetta del gelato a quella del dolce pasquale, personalizzato sapientemente dalla Pastry Chef, fino all’ottenimento della cintura nera di taekwondo nei giorni scorsi, quello che ho intrapreso è un percorso, sia nell’alimentazione sia nello sport, che testimonia che la malattia non ci può e non ci deve fermare.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento