Sanità, il 22 giugno riapre il Cup: «Precedenza alle visite arretrate»

L'assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, chiarisce: le agende delle Asl saranno aperte a nuove prenotazioni solo se l'arretrato sarà stato smaltito

La sanità in Liguria riparte dopo l’emergenza coronavirus, con la riapertura del Cup come traguardo finale. Il 22 giugno riaprirà infatti il Centro Unico Prenotazioni, anche se non tutte le tipologie di visite potranno essere prenotate.

L’assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, ha infatti chiarito che verrà data precedenza alle visite arretrate: «Non sarà automaticamente aperta l’agenda di ogni tipo di visita - ha spiegato Viale - ma prima dobbiamo smaltire le visite prenotate».

Un chiarimento che arriva dopo che molti dubbi erano stati sollevati sulle visite già prenotate e annullate per l’emergenza sanitaria, periodo in cui le Asl si sono concentrate sulle visite urgenti e a quelle non rimandabili: «Sarà nostra cura far sì che questo venga comunicato con chiarezza ai cittadini - ha concluso l’assessore - in modo che si sappia che in questo momento c’è grande sforzo del sistema per accompagnare i percorsi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

  • «L'ho trovato, vedrai che non succederà più»: arrestato l'aggressore di Giuseppe Carbone

Torna su
GenovaToday è in caricamento