rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

San Fruttuoso, sub "restauratori" ripuliscono il Cristo degli Abissi

Una squadra interforze di subacquei si è immersa nelle acque davanti all'Abbazia di Camogli per portare a termine il restyling della celebre statua

Restyling estivo per il Cristo degli Abissi di Camogli: la statua che giace sul fondale davanti alla meravigliosa abbazia di San Fruttuoso è stata ripulita nel corso di una “spedizione subacquea” cui hanno preso parte esperti di diversi settori.

Il team interforze era composto da Vigili del Fuoco e nuclei sommozzatori di Guardia di Finanza, Carabinieri, Guardia Costiera, Polizia di Stato (Cnes) e Marina Militare (Comsubin), coordinati dal servizio tecnico di Archeologia Subacquea della Sovrintendenza ai beni culturali della Liguria. A loro è stato affidato il compito di scendere a 18 metri di profondità per ripulire la statua utilizzando un’idropulitrice collegata a un compressore in superficie, a oggi l’unico modo per eliminare organismi marini e residui che ricoprono il bronzo della statua senza intaccarlo.

cristo abissi-3

Per la prima volta, con i sommozzatori, si sono immersi anche i biologi subacquei dell'Arpal, specialisti nello studio e tipizzazione del biofouling che si insedia sulla superficie bronzea:  «È da quando sono bambina che mi sono innamorata di questa statua, scoprendola una volta in un libro sulla Liguria - è stato il commento di Alessandra Cabella del Servizio Tecnico di Archeologia Subacquea - L’emozione e la curiosità incredibili di allora sono rimaste e oggi ho la fortuna di cercare di prendermene cura con amore e col privilegio di una squadra meravigliosa, fatta di persone appassionate ed eccezionali, che si spendono per le vite degli altri»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Fruttuoso, sub "restauratori" ripuliscono il Cristo degli Abissi

GenovaToday è in caricamento