rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Attualità Busalla

"La vittima numero quattro": il corto horror girato a Busalla con staff e cast 'made in Genova'

Nel corto, il custode di una villa ormai in disuso (gli spettatori riconosceranno villa Borzino), durante un giro di ispezione di routine tra i locali interni, trova il cadavere di una giovane donna che presenta segni di tortura

Una macabra lista di omicidi, un rituale compiuto per ogni morte, una villa abbandonata: sono questi gli ingredienti dell'horror "La vittima numero quattro", corto interamente girato a villa Borzino, Busalla. La pellicola è stata scritta e diretta da Alessio De Bernardi, coadiuvato alla regia da Leopoldo Susio e prodotto da Cronenter Fp e realizzata grazie alla collaborazione del Comune di Busalla e della Genova Liguria Film Commission.

Nel corto, il custode di una villa ormai in disuso (gli spettatori riconosceranno villa Borzino), durante un giro di ispezione di routine tra i locali interni, trova il cadavere di una giovane donna che presenta segni di tortura. Nel giro di poco tempo la scena viene invasa dalla polizia e il comandante Carlo Landi apprende che l’omicidio della ragazza non è un caso isolato: si tratta infatti della quarta vittima di una macabra lista che vede sempre lo stesso modus operandi, quasi un rituale. Ma con lei qualcosa è cambiato. Da questo momento sarà una discesa a spirale in un incubo nel quale la anche la villa sembra rivestire un ruolo chiave.

Tutto lo sta? tecnico e il cast sono “made in Genova” e tra gli attori che rivestono i ruoli principali si trovano Alice Bevilacqua, Camilla Grilli, Maurizio Bonanno, Luciano Rotella, Mario Giustini e Matteo Salemi capitanati dal protagonista interpretato da Antonio Zavatteri. La Cronenter Films Production con questo corto è ancora una volta impegnata nella valorizzazione del territorio ligure. All’attivo, tra gli altri, ha tre lungometraggi e una miniserie, tutti interamente girati a Genova.

La presentazione de "La vittima numero quattro" si terrà sabato 24 sttembre alle 19 a villa Borzino, Busalla. Verrà presentato per l'occasione anche il romanzo “Stuck – intrappolati nell’oscurità” ispirato all’omonimo film e scritto dalla penna horror di Stefano Fantelli, già sceneggiatore per Zagor edito da Bonelli e punto di riferimento per il gerente horror/weird. La serata proseguirà con il firmacopie da parte dell’autore e si concluderà con un apericena o?erto dalla produzione ed organizzato da La Fabbrica della Birra di Busalla, sponsor u?ciale di questa produzione.

L’entrata sarà libera e aperta anche al pubblico previa prenotazione obbligatoria da e?ettuarsi via mail all’indirizzo cronenterfilmsproduction@gmail.com oppure via telefono o Whatsapp ai numeri 335 5734844 o 345 0858391.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La vittima numero quattro": il corto horror girato a Busalla con staff e cast 'made in Genova'

GenovaToday è in caricamento