menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Code all’Esselunga e traffico nel caos in Corso Italia: «Ciclabili sospese il 22 e 23 dicembre»

La decisione è stata annunciata dall’assessore Campora a causa del forte afflusso di auto in centro e diretti verso il nuovo supermercato

Piste ciclabili sospese per 48 ore, il 22 e il 23 dicembre, per cercare di rendere più fluido il traffico in un periodo che potrebbe comportare un grande afflusso di auto in centro, corso Italia e via Piave, anche a causa dell’apertura della nuova (e prima genovese) Esselunga.

«La nostra intenzione è superare questa ciclabile che è di emergenza, e per farlo utilizzeremo parte dei 3 milioni che sono stati destinati dal Mit al Comune di Genova - ha spiegato l’assessore comunale ai Trasporti, Matteo Campora - stiamo già provvedendo ad affidare la progettazione definitiva, sentiremo il Municipio perché ci sono diverse soluzioni. Una prevede di lasciare le due corsie a monte libere per le auto, ma nel frattempo non riteniamo di sospendere le piste ciclabili per tutto il periodo invernale, ma solo in alcuni periodi, come accaduto per Salone Nautico. Per questo abbiamo deciso di sospendere le ciclabili in Corso Italia per le giornate del 22 e del 23 dicembre, dove è atteso maggiore traffico».

Campora ha risposto a un’interrogazione della consigliera Maria Josè Bruccoleri, che ha riferito delle code e del traffico che hanno intasato via Piave nei giorni scorsi a causa dell’afflusso all’Esselunga e dei problemi alla viabilità che hanno caratterizzato anche Corso Italia. 

«L’attività è aperta da pochi giorni e occorre avere dati precisi, aspettando l’effetto dei primi giorni che porta più persone ad andare a visitare una struttura nuova - ha detto Campora su Esselunga - ci apprestiamo a vivere molti giorni di chiusura e c’è un afflusso importante, abbiamo già dato carico agli ispettori di zona di verificare la viabilità nel Municipio Medio Levante e di monitorare per un mese la situazione per verrificare se è possibile e opportuno fare modifiche. Avremo un incontro con i residenti per venire incontro alle loro richieste, e con Esselunga per la gestione del parcheggio; anche le auto in coda che vogliono entrare nel parcheggio provocano traffico».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento