rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità

Tutor e velox in corso Europa, prima la sperimentazione e poi le multe

L'assessore alla Sicurezza Giorgio Viale ha fatto chiarezza in consiglio comunale: "Non sono ancora attivi, terminata l'installazione di impiantistica e segnaletica passeremo a una fase di sperimentazione e solo dopo all'attività sanzionatoria"

È approdata in consiglio comunale la questione relativa all'installazione dei nuovi tutor e velox fissi in corso Europa. Dopo le anticipazioni della scorsa settimana e l'installazione delle nuove postazioni con chiusura della strada nelle notti tra il 2 e il 4 novembre, ha fatto chiarezza l'assessore alla Sicurezza Giorgio Viale, che ha risposto all'interrogazione del consigliere Carmelo Cassibba di Vince Genova, smentendo anche alcune fake news circolate sui social sulle tempistiche di attivazione dei nuovi sistemi di rilevamento della velocità media e di punta.

"Il tutor in corso Europa non è attivo ma in fase di installazione - ha sottolineato Viale - nel tratto tra passo Pio Parma e via Giuseppe Mendozza, subito dopo il casello autostradale. Inoltre sono previste tre postazioni velox fisse: due per entrambi i sensi di marcia in prossimità di via Carrara e di via Tagliamento e uno solo per la direttiva levante nell'area di via Timavo".

L'assessore ha poi spiegato le tappe che porteranno, gradualmente, all'attivazione del sistema e all'attività sanzionatoria: "Terminata l'installazione dell'impiantistica si passerà alla segnaletica, poi verrà attivata una sperimentazione che sarà abbondante e durerà circa un mese, solo successivamente si passerà all'attività sanzionatoria. Questo ovviamente non vuol dire che si possa correre in corso Europa perché non sono ancora attivi i nuovi sistemi di rilevamento della velocità, non dimentichiamo che stiamo parlando di una strada che è maglia nera per la viabilità della nostra città, con tre incidenti mortali negli ultimi due anni e una serie di altri episodi comunque gravi, tra cui svariati ribalaltamenti di autovetture".

"Forniremo comunque adeguata comunicazione - ha concluso Viale - sulle varie tappe che porteranno all'avvio dell'attività sanzionatoria, ricordo che dove ci sarà il tutor verrà rilevata la velocità media proprio come avviene in sopraelevata, mentre le colonnine fisse 'fotografano' la velocità di punta al passaggio proprio come le postazioni velox della Polizia Locale. Invito tutto ad attendere notizie ufficiali da parte dell'amministrazione, i sistemi verranno tarati a norma di legge con la consueta tolleranza di 5 km/h oltre la quale scatteranno le multe".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutor e velox in corso Europa, prima la sperimentazione e poi le multe

GenovaToday è in caricamento