menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decreto Natale, Genova diventa rossa: cosa resta aperto

Bar e ristoranti abbassano la saracinesca insieme con parte dei negozi. Quelli che vendono beni e servizi essenziali, però, restano aperti: ecco quali

Vigilia in lockdown: anche Genova diventa “rossa”, come il resto d’Italia, per la prima tornata di giorni di chiusura integrale stabiliti dal governo per prevenire il contagio da coronavirus.

Con il lockdown natalizio, bar e ristoranti tornano a chiudere al pubblico sino al 7 gennaio, con la possibilità di fare solo asporto e consegna a domicilio, e anche parecchi negozi abbassano la saracinesca sino al 28 dicembre, giorno in cui potranno riaprire per altri tre, richiudendo poi sino al 4 gennaio, breve riapertura e poi di nuovi chiusura sino al 7. 

Il nuovo dpcm prevede però che diverse attività considerate essenziali possano restare aperte, un permesso consentito sulla base del codice ateco: tra i principali che restano aperti ci sono supermercati, mercati alimentari, discount a tabacchi, latterie, alimentari, parrucchieri e barbieri, ferramenta, negozi di computer, edicole, librerie, cartolerie, negozi di giocattoli, di biancheria e di articoli sportivi, farmacie, parafarmacie, profumerie, fiorai, lavanderie, tintorie, pompe funebri, negozi per animali.

Lockdown Natale, cosa resta aperto

Le attività che restano aperte, nel dettaglio, sono: 

- Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)

- Commercio al dettaglio di prodotti surgelati

- Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

- Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione

- Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)

- Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari

- Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l'agricoltura e per il giardinaggio

- Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici

- Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio

- Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati

- Commercio al dettaglio di biancheria personale

- Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati

- Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori

- Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)

- Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti

- Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati

- Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia

- Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento

- Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini

- Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali

- Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne; fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti; profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti; biancheria; confezioni e calzature per bambini e neonati

- Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono

- Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Servizi per la persona

- Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia

- Attività delle lavanderie industriali

- Altre lavanderie, tintorie

- Servizi di pompe funebri e attività connesse

- Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere

calendario chiusure natale

Natale, come e quando ci si può spostare

Sul fronte spostamenti, il testo e le disposizioni del decreto Natale sono ormai noti: vietato uscire dai confini regionali, sempre, e di base anche da quelli comunali, ma è possibile spostarsi per raggiugnere le seconde case (un solo nucleo familiare) e uscire una volta al giorno andare a trovare amici e parenti a patto di farlo tra le 5 e le 22, e in un massimo di due persone. 

Per i piccoli Comuni ulteriore deroga, con la possibilità di spostarsi in un raggio di 30 km senza però raggiungere capoluoghi di provincia (disposizione che viene assorbita, in alcuni casi, dalla deroga per andare a trovare amici e parenti, per cui non ci sono limitazioni se non i confini regionali e l’orario). Sempre possibile invece spostarsi per motivi di lavoro, salute e necessità, e per tornare alla propria residenza o domicilio dalle seconde case.

Anche passeggiate e attività motoria subiscono limitazioni in zona rossa: si cammina soltanto nei dintorni di casa, con la mascherina e da soli, mentre chi fa jogging o va in bici ha a disposizione l’intero comune. 

Infine la messa, di Natale e non. Le funzioni restano confermate a patto che vengano organizzate prima delle 22, orario in cui scatta il coprifuoco. Nei giorni di zona rossa la chiesa scelta dev’essere vicino casa, nei giorni arancioni si possono raggiungere tutte quelle del territorio comunale.

Lockdown Natale, aumentano i controlli

Per far rispettare le misure stabilite e prevenire eventuali assembramenti è stato disposto un potenziamento delle forze dell’ordine impegnate nei controlli. Anche a Genova saranno impegnati polizia, carabinieri e uomini della polizia Locale per verificare la natura degli spostamenti, anche se potranno chiedere il motivo e ritirare l'autocertificazione, ma non chiedere le generalità della persona cui si va a fare visita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento