rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Coronavirus

Covid, Liguria a rischio zona gialla. Toti: "Siamo ai limiti"

Il presidente della Liguria Giovanni Toti ha confermato che la nostra regione rischia il cambio di colore, all'aumento dei contagi si abbina una crescita dei ricoveri e delle terapie intensive

Il presidente della Liguria Giovanni Toti ha confermato che la nostra regione rischia il passaggio in zona gialla, all'aumento dei contagi si abbina una crescita dei ricoveri e delle terapie intensive, che si stanno avvicinando ai limiti di guardia. Il governatore, ospite di "Un giorno da pecora" su Rai Radio 1 ha confermato: "Potremmo rischiare la zona gialla, siamo ai limiti ma cerchiamo di contenere tutti i parametri. Le terapie intensive sono quelle che preoccupano sempre di più, il 12% è un dato molto basso abbiamo messo parametri bassi e  prudenziali e forse è giusto così. Di quel 12% in terapia intensiva, bisogna ricordare che l'11% è costituito da persone non vaccinate". Per il cambio di colore bisognerebbe superare le due soglie del 15% per quello che riguarda i posti letto occupati e del 10% di quelli in terapia intensiva, dato che si aggiunge all'incidenza settimanale di 50 casi ogni centomila abitanti. 

Il passaggio in zona gialla comporterebbe l'obbligo di mascherina all'aperto, in realtà già inserito con alcune ordinanze nei comuni e anche a Genova in alcune zone della città, non sarebbero invece previste limitazioni agli spostamenti o chiusure.

Tornando ai dati relativi al contagio in Liguria, in serata, il presidente Toti ha aggiunto: "Voglio sottolineare che rispetto a numeri importanti di nuovi contagiati la crescita del numero dei pazienti nei nostri ospedali è comunque esigua. Se andiamo avanti con una campagna vaccinale così imponente come quella che stiamo portando avanti in queste ultime giornate credo che arriveremo al picco di questa quarta ondata con danni tutto sommato contenuti. Oggi sono 27 le persone ricoverate in terapia intensiva, 23 delle quali non vaccinate. Un dato che sottolinea come il vaccino sia necessario per uscire dalla pandemia: l’anno scorso, alla stessa data di oggi, senza le vaccinazioni, erano ben 91 i ricoverati nelle terapie intensive della Liguria".

E infine, sulla campagna vaccinale: "Negli ultimi 3 giorni - ha concluso Toti -, da domenica 5 dicembre a martedì 7, sono state quasi quattromila le prime dosi somministrate un Liguria, per la precisione 3.984; ieri (martedì 7 dicembre, ndr) siamo arrivati a 1.811 prime dosi, il dato più alto da diversi giorni: segno che i cittadini, di fronte non solo al green pass rafforzato, ma anche a un virus che circola in maniera sostenuta, stanno aderendo sempre di più alla campagna vaccinale. Nelle ultime 24 ore sono state complessivamente 11.248 le dosi di vaccino somministrate, e questa mattina (mercoledì 8 dicembre, ndr) abbiamo superato il 50% dei residenti over 80 vaccinato con dose booster. Complessivamente sono 438.565 le prenotazioni totali per la dose booster, di cui già più di 20mila per la fascia tra i 18 e 39 anni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Liguria a rischio zona gialla. Toti: "Siamo ai limiti"

GenovaToday è in caricamento