Venerdì, 22 Ottobre 2021
Coronavirus

Variante sudafricana covid, Bassetti: «Più contagiosa, ma i vaccini restano efficaci»

L'infettivologo genovese ha parlato delle varianti del virus Sars-Cov-2, confermando che l'ultima individuata, contenuta nella saliva, sembra più aggressiva. E ribadendo la necessità di vaccinare quante più persone possibile

Aumentano i timori sulla rapidità con cui si sta diffondendo la variante sudafricana del virus Sars-CoV-2, l’ultima delle varianti individuate nel mondo insieme con quella inglese e a quella brasiliana. Una mutazione che non stupisce, vista la natura stessa dei virus - mutevole, appunto, per prosperare e diffondersi - ma che spaventa. Soprattutto per l’alto tasso di contagiosità, come confermato anche dall’infettivologo genovese Matteo Bassetti, e dalla preoccupazione riguardante l'immunizzazione e la possibilità che la variante possa rendere meno efficace il vaccino.

«Le varianti fanno parte del modo del virus di resistere e quindi mutare - ha detto Bassetti, intervenuto nel corso dell’ultima puntata di Tagadà, su La 7 - Oggi abbiamo tre varianti: inglese, sudafricana e brasiliana, tutte molto più contagiose. La sudafricana per esempio è maggiormente contenuta nella saliva, e per questo più contagiosa».

Il direttore della Clinica Malattie Infettive del San Martino, però, rassicura: i vaccini funzionano, come dimostra il caso di Israele, dove l’immunizzazione di gran parte della popolazione ha fatto calare la curva del contagio.

«Anche il Regno Unito ha visto un 35% di decremento nei contagi a fronte delle vaccinazioni - ha ricordato Bassetti - Quello che stiamo vivendo sembra essere avvolto da una profonda rassegnazione sulla vaccinazione, cerchiamo di non farci sopraffare da questa rassegnazione, dobbiamo restare ottimisti».

E proprio sul fronte vaccini, Bassetti ha ribadito la necessità primaria di avere la maggior quantità possibile di dosi nel minor tempo possibile: «Credo che potrebbe essere utile aprire al vaccino russo dopo averlo attentamente valutato da parte degli enti preposti per sicurezza ed efficacia - ha detto nei giorni scorsi - Abbiamo  bisogno di più vaccini. Anziché denunciare chi li produce bisognerebbe trovare il modo di averne di più e di diversi. Più potere alla scienza e agli esperti e meno alla politica nella gestione della pandemia e della campagna vaccinale».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante sudafricana covid, Bassetti: «Più contagiosa, ma i vaccini restano efficaci»

GenovaToday è in caricamento