rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Coronavirus

Vaccino covid: sedi esaurite e prenotazioni sino a fine maggio, si aspettano i medici di famiglia

Slittano di diversi mesi le date per la vaccinazione degli over 80: troppo poco personale e incognita scorte. Venerdì l'accordo con i medici di medicina generale

Nessuno (o quasi) problema a prenotare il vaccino, ma parecchi problemi a trovare una sede in cui riceverlo: il sistema messo a punto da Regione, Alisa e Liguria Digitale per la fase 2 della campagna vaccinale regge, ma il vero problema ora sembra essere il tempo.

Complice il boom di richieste, infatti, chi si è ritrovato a prenotare a sole 24 dall’entrata in funzione del sito e del call center dedicato si è visto dare appuntamenti per la prima dose intorno ad aprile/maggio, in sedi decisamente scomode. Le sedi individuate nel territorio della Asl 3 genovese, infatti, sono ormai piene, in particolare quelle del ponente, con l’unica eccezione della Fiumara. A denunciarlo anche il sindaco di Campo Ligure, Giovanni Oliveri, che ha puntato il dito contro i tempi troppo lunghi.

«Purtroppo al secondo giorno di prenotazione abbiamo dovuto prendere atto che gli appuntamenti sono stati fissati tra aprile e maggio - ha detto Oliveri - Ciò in conseguenza del fatto che, incredibilmente, su tutto il ponente genovese (da Cogoleto a Pegli, compreso Mele) l'unico centro, oltre la Fiumara, era rimasto quello di Rossiglione che avrebbe dovuto essere a servizio degli abitanti delle valli Stura e Orba. Al centro di Rossiglione sono quindi state prenotate persone residenti nelle aree di tutto il ponente genovese e così gli appuntamenti si sono dilatati nel tempo e questo anche perché il centro di Rossiglione prevede, ad oggi, l'opera di una sola squadra in grado di eseguire 36 vaccinazioni al giorno (1 ogni 10 minuti)».

I problemi riguardano principalmente la fornitura dei vaccini ai singoli poli vaccinali - in particolare all’Evangelico di Voltri - e la mancanza di personale che possa consentire di aprire altre sedi. La prenotazione non è insomma difficile, sito e call center funzionano e da oggi anche le farmacie inizieranno a prenderle, ma gli appuntamento vengano dati molto dilazionati nel tempo via via che i giorni passano.

«In questo momento alcuni centri di vaccinazione hanno sforato la data del 30 maggio - ha ammesso il presidente della Regione, Giovanni Toti - Stiamo pertanto tarando vari canali di vaccinazione, tra cui accordi con i sindaci. Facendo in modo che le aziende che sforano il 30 maggio possano essere ricondotte alla data indicata all’inizio, avendo naturalmente la disponibilità dei vaccini da Roma».

«Molte persone si sono prenotate nei luoghi più comodi - ha aggiunto Toti - ma l’invito è quello di prenotare dove si trova posto in una data ravvicinata, anche se la località può essere più scomoda da raggiungere. Stiamo comunque parlando di 150.000 persone da vaccinare in tre mesi, pertanto vi sarà un aggiustamento tra le aziende e un riequilibrio».

Vaccino covid, venerdì l’accordo con i medici di medicina generale

Si aspetta intanto la firma dell’accordo con i medici di famiglia, che potrebbe portare il tanto desiderato cambio di passo. Il presidente dell’Ordine dei Medici, Alessandro Bonsignore, a fine gennaio ne aveva parlato proprio a Genova Today.

«Pare assurdo inventarsi, in una lotta contro il tempo, un nuovo sistema di vaccinazione andando a individuare spazi non si sa dove, con chissà quali volontari medici e non solo - aveva detto - Il medico di Medicina Generale è l’opzione più logica: è lei/lui il più adatta/o a convocare i pazienti sulla base delle patologie e delle priorità, a stabilire i tempi e l’ordine, ed è lei/lui a vaccinare nello studio proprio come sempre accaduto per il vaccino anti-influenzale. A oggi, però, non c’è un piano nazionale in questo senso, e potrebbe essere inutile - per noi - siglarne uno regionale. Finirebbe come accaduto per i tamponi negli studi medici: in Liguria avevamo stilato un accordo di categoria molto solido, che alla fine è stato inglobato e neutralizzato da quello nazionale arrivato dopo, peraltro decisamente peggiorativo».

L’accordo, stando a quando annunciato dal presidente della Regione, dovrebbe essere firmato venerdì.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino covid: sedi esaurite e prenotazioni sino a fine maggio, si aspettano i medici di famiglia

GenovaToday è in caricamento