menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino covid, in Liguria partono i richiami con l'incognita del taglio delle dosi

Matteo Bassetti è tra i primi ad avere ricevuto la dose di Pfizer ed è stato richiamato per la seconda. In Liguria arriveranno circa 2.300 dosi in meno

Partono i richiami dei primi vaccinati contro il coronavirus in Liguria, con l’incognita taglio delle dosi da parte di Pfizer che incide sulla rapidità dell’avanzata del piano vaccinale.

Lunedì mattina sono stati richiamati i vaccinati della prima, simbolica tranche, tra cui anche l’infettivologo Matteo Bassetti: «Ho appena effettuato la seconda dose di vaccino per il covid. Tra pochi giorni sarò completamente immune e pieno di anticorpi istruiti a combattere contro il virus - ha annunciato via social - La vaccinazione è un diritto e per noi operatorio sanitaria è anche un dovere. Non dimentichiamolo. Uniti nella vaccinazione per vincere la guerra contro il virus».

Insieme con Bassetti riceveranno la seconda dose medici, infermieri e personale sanitario sottoposti alla prima vaccinazione intorno a Natale, ma la preoccupazione ora riguarda le consegne di Pfizer, ritardate e tagliate. All’Italia, calcolando che ogni flacone ne contiene 6 e non più 5, arriveranno 397.800 dosi, 164.970 in meno di quelle pattuite (-29%), con tagli a cascata su gran parte delle regioni. In Liguria avrebbero dovuto arrivarne altre 21mila per raggiungere quota 60mila, target iniziale della campagna, ma ne mancheranno almeno 2.300.

«Le vaccinazioni continuano secondo i piani stabiliti - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - ma vedo che qualcuno dalle opposizioni, forse perché ha qualche problema con la matematica, ha qualcosa da ridire sul rallentamento. Siamo stati perfetti nel rispettare la pianificazione. Abbiamo rallentato perché siamo già arrivati al 70%. Se non avessimo tenuto questa scorta, considerato il rallentamento nella fornitura Pfizer avremmo rischiato di non riuscire a fare tutti i richiami, che invece cominceremo regolarmente da mercoledì prossimo«. 

«La programmazione è stata prudente e perfetta e ha seguito le indicazioni del commissario Arcuri - ha concluso Toti - chi invece pensa che avremmo dovuto fare a gara nella somministrazione dei vaccini non si rende conto della complessità della situazione».

Il Codacons, intanto, ha presentato un esposto alle Procure di Genova, La Spezia, Savona e Imperia contro la decisione di Pfizer di tagliare la produzione dei vaccini e rimandare la consegna delle dosi, «e sui problemi relativi alla qualità di alcuni lotti del farmaco svelati nel corso dell’ultima puntata di Report. Esposto che viene inviato anche all’Antitrust Europeo, per la possibile fattispecie di abuso di posizione dominante».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento