menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino covid, si parte a gennaio: alla Liguria poco più di 60.000 dosi

La conferenza stato-regioni ha approvato il piano vaccinazioni presentato dal commissario Arcuri: il 21 dicembre riunione con l'Ema per dare il via libera definitivo

La Conferenza stato-regioni ha approvato il piano italiano per la somministrazione del vaccino contro il coronavirus presentato nei giorni scorsi dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri.

I vaccini sono stati ripartiti sulla base dei numeri forniti dalle Regioni: alla Liguria verranno inviate, nella prima fase, 60.142 dosi distribuite da Pfizer-BioNTech e inviate direttamente alle regioni, su un totale di  1.833.975 dosi previste inizialmente. La quantità è pari al 90% del fabbisogno stimato dalla Regione.

La campagna di vaccinazione di massa inizierà a gennaio, ma le prime dosi potrebbero essere somministrate già dopo Natale se arriverà l’autorizzazione dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali. Il 21 dicembre è comunque stata fissata una riunione per l’approvazione, che stabilirà quanto effettivamente le vaccinazioni partiranno.

In Liguria saranno 15 i centri di somministrazione, e a vaccinarsi per primi saranno personale sanitario e delle rsa, pazienti delle rsa, operatori delle pubbliche assistenze e i lavoratori che operano nel comparto sanitario.  

«Se così accadrà - ha detto il presidente della Regione, Giovanni Toti - anche se arrivasse terza ondata avremmo già messo in sicurezza un pezzo importante delle persone più fragili e a rischio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento