Coronavirus

Vaccino Covid, Toti: «In Liguria una ventina di centri operativi»

«È ragionevole pensare che entro gennaio cominceranno le vaccinazioni per quanto riguarda l'intero comparto sanitario»

Lunedì 7 dicembre si è svolta come di consueto la conferenza stampa serale di aggiornamento sui dati del covid-19.

Gli aggiornamenti sul vaccino

«Abbiamo terminato una lunga riunione con il commissario Arcuri e il ministro Speranza sulla campagna vaccinale che inizierà nel mese di gennaio - dice il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. Ci è stato confermato, e lo auspichiamo, che nel prossimo mese vengano autorizzati da Ema e Aifa, come è già avvenuto in Gran Bretagna, i vaccini di Pfizer, Moderna e Astrazeneca, con importanti quantitativi di acquisto. È ragionevole pensare che entro gennaio cominceranno le vaccinazioni per quanto riguarda l'intero comparto sanitario ovvero medici, infermieri, tecnici, personale esposto nei nostri presidi per mettere al sicuro i nostri ospedali così come tutto il personale e gli ospiti delle rsa, l'anello più vulnerabile. La logistica di questo primo ciclo sarà a carico di Pfizer, per quanto riguarda la Liguria, con una ventina di centri operativi, sostanzialmente i nostri principali presidi ospedalieri del territorio a cui si farà riferimento per organizzare la vaccinazione del mondo sanitario e poi quello delle rsa».

Per quanto riguarda la campagna di vaccinazioni più massiva, che riguarderà l'intera popolazione, «andrà ad attivarsi e speriamo anche ad esaurirsi nel corso del secondo e terzo trimestre dell'anno prossimo, parliamo di marzo-aprile-maggio e giugno-luglio-agosto. A settembre si conta di essere riusciti a vaccinare gran parte del campione nazionale, in questo caso vi sarà una serie di luoghi che stiamo individuando su molte migliaia dove ci saranno i centri di vaccinazione, vi sarà sicuramente un bando nazionale per il personale che verrà poi utilizzato dalle varie regioni per vaccinare, parliamo di figure mediche a vario titolo, ci sarà un coinvolgimento dei medici di medicina generale soprattutto per quei pazienti che si muovono con difficoltà, l'anagrafe vaccinale che poi comporterà anche il certificato di avvenuta vaccinazione per gli usi che serviranno ancora nei prossimi mesi (per gli spostamenti ad esempio) sarà direttamente istituita dal comitato nazionale, e l'hub per lo stoccaggio dei vaccini e la distribuzione degli stessi ai sistemi sanitari regionali sarà l'aeroporto di Pratica di Mare. Sarà un percorso di vaccinazione organizzato a livello nazionale sia per i database sia per la scaletta delle priorità: passato il sistema sanitario e le rsa, si passerà alle fragilità presenti nel Paese come gli anziani, anche se di questo non si è ancora discusso, affronteremo questo tema dopo Natale, appena avremo la certezza dei tempi di vaccinazione, e anche i luoghi per le vaccinazioni verranno concordati di concerto con il commissariato nazionale».

Il centro di smistamento dei vaccini unico come già scritto sarà alla base aeronautica di Pratica di Mare, vicino a Roma, poi ci sarà una ricognizione sui luoghi regionali: la Regione Liguria ha già dato la disponibilità per stoccaggi e frigoriferi in un centro per provincia, dove non vi sia l'attrezzatura necessaria sarà comunque il commissariato straordinario nazionale a doverla fornire, compresi i frigoriferi per le basse temperature e ogni altro mezzo utile per la diffusione del vaccino. 

Per quanto riguarda il fabbisogno di vaccini in Liguria, Toti ha parlato del 3-4% delle 10mila persone richieste su scala nazionale per la prima tranche che riguarda il personale medico, ma «è una definizione ancora in corso».

«Il covid sta circolando meno»

Per quanto riguarda il bollettino, Toti dice: «Calano i casi positivi nella nostra regione, ci avviciniamo alla soglia psicologica di scendere sotto i 10mila casi. Calano anche le persone in isolamento domiciliare che scalano di 405 unità. Tutti segni che il covid sta circolando meno sul nostro territorio grazie anche allo sforzo collettivo per contenerlo. Gli ospedalizzati calano meno, perché la domenica dai reparti ospedalieri si dimette meno e anche le strutture di bassa intensità la domenica hanno una minore operatività e ricettività. Non vi è stata pressione sui nostri pronto soccorso nel fine settimana. Ancora purtroppo importante la lista dei deceduti di queste giornate. Mi preme ricordare la particolare fragilità dei nostri anziani, è bene che queste persone continuino a mantenere un profilo di assoluta protezione».

«Per far fronte all'emergenza al 3 dicembre sono 1535 le varie figure del mondo sanitario inserite nell'organico, tra cui 478 medici, 466 infermieri e 591 tecnici, assistenti, operatori, educatori sanitari, oss e altre figure del mondo medico. Stiamo continuando a rafforzare il nostro sistema sanitario anche in vista delle impegnative tappe che dovremo vivere nel futuro insieme».

Ha preso poi la parola il sindaco di Genova Marco Bucci sui progetti inviati a Roma per il Recovery Fund in Liguria: «Genova ha un'occasione importante per mettersi al livello delle altre città europee, non possiamo perdere questa occasione, auspichiamo il supporto di tutti per portarci a livello europeo. Tiriamoci su le maniche tutti quanti come abbiamo fatto per il ponte».

La campagna #comprasottocasa 

Cresce l'attenzione rivolta ai negozi di quartiere, in sofferenza a causa della crisi economica causata dal covid-19. Anche l'assessore regionale al Lavoro Gianni Berrino aderisce alla campagna #comprasottocasa promossa dagli enti datoriali di commercio e artigianato e sostenuta dalle Camere di Commercio e dalla Regione Liguria nata per sostenere gli acquisti nei negozi di vicinato.

«Dopo questa annata molto complicata per l'emergenza sanitaria è davvero importante il contributo che possiamo dare aiutando le botteghe, i negozi, i bar e i ristoranti delle nostre località e stando quindi vicini ai tanti lavoratori del comparto. Sono lieto di questa bella iniziativa e invito tutti ad aderire affinché il piccolo commercio continui a vivere soprattutto durante le festività natalizie», afferma Berrino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino Covid, Toti: «In Liguria una ventina di centri operativi»

GenovaToday è in caricamento