Giovedì, 23 Settembre 2021
Coronavirus Busalla

Vaccini, nella stazione di Busalla una nuova sede per la somministrazione

Sono circa 500 metri quadrati ricavati al primo piano del fabbricato, che verranno adeguati nei prossimi giorni dalla Asl

Dopo la stazione di Taggia, nel ponente ligure, anche la stazione di Busalla, nell’entroterra genovese, diventerà un centro di somministrazione di vaccini contro il coronavirus.

L’accordo tra Rfi, Comune di Busalla e Asl 3 è già stato siglato, e prevede la concessione in comodato d’uso gratuito del primo piano del fabbricato della stazione, per un totale di quasi 500 metri quadrati che verranno trasformati in aree per il colloquio con i sanitari, la registrazione, la somministrazione dei vaccini e la sorveglianza post-somministrazione.

Gli spazi saranno a disposizione del Comune fino a novembre 2021, e sono in corso di adeguamento da parte dell'Asl per renderli idonei alla somministrazione dei vaccini. La nuova sede va così a potenziare l’offerta vaccinale del territorio della Asl 3, già in difficoltà a causa del boom di prenotazioni tra over 80. Nei giorni scorsi erano entrati in funzione anche Fiumara, Casa della Salute di Recco, l’ex Ferriera di Rossiglione (inizialmente destinata a presidio di valli Stura, Orba e Leira e poi finita ad accogliere anche genovesi) e la Colletta di Arenzano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, nella stazione di Busalla una nuova sede per la somministrazione

GenovaToday è in caricamento